Via alla campagna elettorale

Cairo 2022, Briano: “La nostra una politica del fare, Lambertini non ha portato nulla alla città” fotogallery

Inaugurato oggi il point elettorale della lista "Più Cairo", la coordinatrice Infelise: "Dobbiamo ripartire dal lavoro e dalle imprese"

Cairo Montenotte. Inaugurato questa mattina il point elettorale della lista “Più Cairo” che vede come candidato sindaco Fulvio Briano. Come “base operativa”, il gruppo ha scelto un locale di via Roma, quindi in pieno centro cittadino.

“Questa era la sede di una pasticceria dove si facevano buoni dolci, un piccolo locale nel centro di via Roma, lo abbiamo scelto non solo per la posizione ma perché rappresenta anche la voglia di fare, di elaborare idee e metterle a terra per i prossimi 5 anni di Cairo Montenotte”, ha commentato Briano.

Fulvio Briano - Inaugurazione point elettorale Più Cairo

A fargli eco, la coordinatrice della lista Eleonora Infelise che parlando ai presenti ha detto: “Questo locale era un’attività, una pasticceria. Ecco da qui vogliamo iniziare ad unire i nostri ingredienti ai vostri e realizzare una torta per tutti, crediamo che Cairo debba tornare ad essere una torta a strati che tutti possono mangiare. E crediamo che, perché possa esistere e si possa godere di questa torta, dobbiamo ripartire dal lavoro e dalle imprese. È il lavoro che muove tutto – sottolinea – Pensate al nostro ospedale, che è l’aspetto che più sta a cuore a tutti noi cairesi e valbormidesi, sono state le fabbriche a farlo grande, e poi il personale medico a renderlo un fiore all’occhiello. Erano le imprese ad investire economicamente su reparti e macchinari. Pensate al nostro commercio, il lavoro porta stabilità e benessere e quindi muove l’economia del paese, facendo vivere i negozi. Pensate alle scuola, nostro punto programmatico importante: il lavoro porta popolazione e quindi famiglie e bambini. Cairo deve risalire, siamo qui con questo impegno forte, ad accompagnare e accompagnati in questo da Fulvio Briano che ringrazio”.

Una “politica del fare”, così “Più Cairo” definisce il proprio programma volto “ad abbandonare l’immobilismo di questi ultimi cinque anni”. “La nostra compagna elettorale ci vedrà impegnati non tanto a fare delle parole vuote o dei ‘non so’, ma delle cose molto concrete da portare all’attenzione dei nostri concittadini, ascoltandoli, sentendo i loro problemi e le loro esigenze. Sapendo anche che i prossimi 5 anni di Cairo saranno difficilissimi, perché da troppo tempo siamo fermi”.

“Mi sono candidato – spiega Briano – per cambiare l’amministrazione comunale, perché ritengo che la giunta Lambertini non abbia portato nulla a questa città. Non è questione che sia una corsa a due o a tre, questo è il nostro obiettivo principale: i cairesi devono decidere se mantenere il sindaco Lambertini per i prossimi 5 anni oppure cambiare con un progetto che mette il fare al centro dei suoi obiettivi”.

Per quanto riguarda i componenti della lista, dopo i nomi dei consiglieri uscenti Alberto Poggio e Nicolò Lovanio e delle infermiere Giuliana Balzano e Silvia Ferraro, l’avvocato cairese svela altri candidati: tra loro Rebecca Oreggia e Simone Adami. “La nostra lista è un mix di esperienza ma anche tante novità, una lista che per il 50% è composta da donne e 50% da uomini, quindi anche un equilibrio di genere. Ci sono persone che rappresentano il centro cittadino e altre le frazioni, che sono una parte importante della nostra proposta”, dichiara l’ex sindaco.

La lista, come più volte rimarcato, è appoggiata dal Partito Democratico, ma è di natura civica: “A differenza delle altre liste – dice Briano – si cerca di dare una linea di carattere programmatico, amministrativo e politico, ed è questo il modo di fare politica al di là degli steccati di sinistra o di destra. Oggi a Cairo il cittadino vuole sapere se gli proponi delle idee concrete e la serietà del progetto, da questo punto di vista noi riteniamo di essere i più competitivi”, conclude.

leggi anche
Fulvio Briano
Obiettivi
Elezioni 2022, Fulvio Briano presenta la lista Più Cairo: “Più che di cambiamo, c’è bisogno di ricominciamo da zero”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.