Punti di vista

No vax, parla la dottoressa savonese Eleonora Arboscello: “È inaccettabile chi nega le terapie e non prende precauzioni”

Da dicembre è la direttrice del Pronto Soccorso dell’Ospedale Policlinico San Martino di Genova

no vax

Liguria. Savonese di nascita e genovese d’adozione, da dicembre Eleonora Arboscello è la direttrice del Pronto Soccorso dell’Ospedale Policlinico San Martino. Per tre anni e mezzo è stata responsabile dell’Area Medica Critica, struttura semplice dipartimentale per l’accoglienza dei pazienti in situazioni di gravità medioalta.

La dottoressa è un “volto” noto non solo nel nosocomio ma anche per chi l’ha vista comparire fra i testimonial della campagna di sensibilizzazione antiCovid-19 “Io mi vaccino”, promossa dalla Regione Liguria e incentrata sulla credibilità della scienza e la fiducia nei medici. IVG.it l’ha intervistata.

Dottoressa, la sua nomina è allo stesso tempo un onore e un onere.
“È un incarico importante e in continuità con chi l’ha ricoperto prima e con il mio precedente. Conosco gran parte dei colleghi già da quand’ero dirigente di medicina d’urgenza e medicina interna”.

Quali sono i suoi obiettivi?
“È essenziale implementare i percorsi di avviamento dal triage agli ambulatori. Accresceremo quindi la collaborazione tra medici generali e specialisti, che consenta una più rapida valutazione e la dimissione del paziente laddove il ricovero non fosse necessario, lasciando spazio a coloro che lo necessitano, oppure accompagnarlo nell’arco di un tempo ragionevole nelle diverse unità”.

Ci spieghi in sintesi la sua formazione.
“Il mio primo ‘amore’ è stata la medicina interna. Al terzo anno di università mi inserii nei turni di guardia in corsia: un periodo assai istruttivo, perché mi trovai ad essere autonoma e autoreferenziata nelle decisioni sui casi clinici, anche gravi. Dopo aver frequentato il corso con il professor Panaciulli, nel ’98 ottenni la specializzazione. Tempo dopo assunsi un incarico sia con il 118 nell’Albenganese sia al Pronto Soccorso del San Paolo di Savona, dove rimasi fino al 2005. Da lì iniziò la mia attività nel campo delle emergenze, di cui il dottor Lerza fu uno dei miei maestri”.

Quale fase della pandemia stiamo attraversando?
“Si registrano ancora diverse positività, però la stragrande maggioranza dei pazienti, soprattutto vaccinati, non ha sintomi correlati, se non simil-influenzali. Quelli con comorbilità vengono ricoverati per patologie che si riacutizzano e peggiorano o si sovrappongono, ad esempio infezioni. Oggi bisogna curare la malattia, non inseguire le positività: come osservato correttamente dagli infettivologi, tra i quali il professor Bassetti, dovremo abituarci a convivere con il Coronavirus senza dimenticare il resto”.

Sarebbe corretto far pagare le cure ai “no vax”?
“A volte ho pensato di sì! Crea disagio un ‘no vax’ che accusa gli stessi sintomi di persone che non si sono salvate e ciononostante nega le terapie di fronte alla gravità della malattia, ad individui vaccinati, con comorbillità e che ce la mettono tutta, alla sofferenza dei parenti. Non distinguo mai tra pazienti di serie a e b ma è inaccettabile chi non prende precauzioni come nulla fosse successo: pone a rischio la salute sua e degli altri”.

Dall’1 marzo è entrato in vigore il “codice azzurro”: cosa migliorerà?
“L’individuazione dei casi sarà più diversificata e si ridurranno i tempi di attesa e processazione”.

leggi anche
San Martino ospedale pronto soccorso codice rosso sanità policlinico
Nomina
Una savonese alla guida del Pronto Soccorso del San Martino: Eleonora Arboscello nuovo direttore
Generico settembre 2021
Spot
“Io mi vaccino”: avviata una nuova campagna di sensibilizzazione in Liguria. Toti: “Fiducia nella scienza per tornare alla normalità”
maria elena bottazzi
Merito... mondiale
Covid, una giovane ricercatrice ligure candidata al premio Nobel per la pace: ha inventato un vaccino senza brevetto

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.