L'occhio di vetro

Libri da Oscar

"L'occhio di vetro" è la rubrica di letteratura di IVG e Genova24, a cura di Ilaria Giorcelli

Generico marzo 2022

Avvicinandoci sempre più alla notte degli Oscar continuiamo a parlare di film premiati, tratti da libri.

“VIA COL VENTO”

Un film che ebbe un successo immenso, vincitore di ben dieci statuette, tratto da un libro che, ad oggi, è uno dei libri più venduti al mondo e premiato con il Pulitzer. Entrambi, sia libro che film, sono densi, sicuramente non di facile lettura, ma classici nel loro ambito.

“Francamente, me ne infischio”

TRAMA

Seguiamo la vita di Rossella O’Hara, tanto frivola e viziata quanto bella e affascinante, figlia di un ricco proprietario terriero della Georgia. La sua vita, tra vanità e amori sofferti, viene però sconvolta dalla guerra di secessione americana che la farà maturare facendole capire, amaramente, le cose realmente importanti nella vita.

Margaret Mitchell (1900-1949) è stata scrittrice e giornalista americana; “Via col vento”, scritto nel 1936, è l’unico romanzo di quest’autrice, ma è stato sufficiente a renderla una delle scrittrici più lette al mondo e, sicuramente, il successo del film ha ampliato la sua fama.

Per i bambini

Come per il precedente articolo ho riunito le due “categorie” dei bambini scegliendo un film, e una lettura, adatto a tutta la famiglia.

“ALADDIN”

Bellissimo film Disney, premiato da due Oscar, ricco di magia e colori come il racconto da cui è tratto: “Aladino e la lampada magica”.

“Genio, voglio che tu mi faccia diventare un principe.”

TRAMA

Aladino, ingannato da un mago, si trova in una caverna piena di tesori e ricchezze ma è uno solo l’oggetto che il negromante vuole: una vecchia lampada ad olio. Dopo avergli vietato di toccare alcunché lo dota di un anello magico; Aladino, capendo le cattive intenzioni del mago, rifiuta di consegnare il tesoro e viene rinchiuso nella caverna. Scoprirà due geni, uno nell’anello e uno nella lampada, che non solo lo aiuteranno a scappare ma lo renderanno tanto ricco da poter sposare la figlia del sultano. Aladino riuscirà a sconfiggere il mago ed avere il suo lieto fine.

“Le mille e una notte” è una raccolta di racconti orientali con una struttura a cornice- cioè i vari racconti, più brevi, sono contenuti all’interno di un racconto che è la vera trama-. La cornice è quella di Shahrazad- moglie di un sultano che aveva l’abitudine di uccidere le mogli dopo la prima notte di nozze- che, per salvarsi, decide d’imbrogliare il marito. Ogni notte la ragazza inizia a raccontare una storia al sultano, rimandando al giorno dopo la conclusione; riuscirà ad andare avanti così per mille e una notte e alla fine il sultano s’innamorerà di lei, salvandole la vita.

PICCOLE SCHEGGE

La produzione di “Via col vento” venne ritardata di due anni non solo per i numerosi rimaneggiamenti alla sceneggiatura, ma anche per la determinazione del regista, Victor Fleming, di avere Clark Gable nel cast; nonostante questo ritardo il film è stato inserito nella lista dei cento film conservati nella Biblioteca del Congresso. Oltre a ciò con questo film fu premiata Hattie McDaniel, l’attrice che interpreta Mami, che diventò la prima afroamericana a vincere un Oscar.

Per quanto riguarda Aladdin pare che al personaggio del Genio- doppiato da Robin Williams- fu dato maggior spazio per via delle ore di registrazioni di Williams, decisamente superiori rispetto alle richieste, ma troppo divertenti per essere tagliate.

“L’occhio di vetro” è la rubrica di letteratura di IVG e Genova24, a cura di Ilaria Giorcelli. Ogni settimana un piccolo “sguardo” sul mondo dei libri, con alcuni volumi consigliati per piccoli e grandi. Clicca qui per leggere tutti gli articoli

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.