Altre news

L’evoluzione del noleggio di macchinari

Generico marzo 2022

Noleggiare beni di ogni tipo, dai trapani fino ad arrivare ai grandi escavatori, è diventata ormai una pratica comune nel nostro Paese. Sono moltissime le aziende ed i privati che ricorrono al noleggio come scelta strategica sia per non dover sostenere investimenti iniziali che per sfruttare un servizio a 360°.

Nascita e sviluppo del noleggio macchinari

Il noleggio di macchinari ha una storia piuttosto recente in Italia, mentre che nei Paesi anglofoni si diffuse nel secondo dopoguerra.

La Gran Bretagna in particolare doveva fronteggiare la ricostruzione di edifici, strutture ed opere pubbliche ma era difficile reperire macchine operatrici dato che gran parte della produzione era stata convertita al settore bellico. In queste circostanze il noleggio si rivelò la formula vincente per poter utilizzare i pochi macchinari disponibili, tanto che prese campo anche in altri settori.

In Italia il noleggio viene introdotto solamente nei primi anni Novanta mentre in precedenza si ricorreva esclusivamente all’acquisto per reperire sul mercato macchine e attrezzature.

Molti distributori e concessionari di macchine videro nel noleggio una valida attività da affiancare alla vendita all’interno delle proprie aziende per poter dare al cliente un servizio completo.

Il primo settore in cui il noleggio prese piede fu senza dubbio quello delle macchine per la logistica e la pulizia industriale. Carrelli elevatori, transpallet e lavasciuga sono stati gli apripista del noleggio anche se quasi esclusivamente a lungo termine.

Negli anni il noleggio si è diffuso a macchia d’olio in settori come l’edilizia, il movimento terra I e il sollevamento, senza dimenticare la logistica, ma anche a nuovi settori come l’energia, l’agricoltura e la cura del verde.

I dati del noleggio in Italia

Il noleggio italiano è oggi un settore caratterizzato dalla presenza di moltissime aziende di medie dimensioni, che rispecchiano l’azienda tipo del nostro Paese, ma si contano anche alcune aziende di grandi dimensioni ed alcune multinazionali che hanno visto nell’Italia un territorio dalle grandi potenzialità. Il comparto del noleggio di beni strumentali infatti è in crescita ormai da anni e nel 2019 si era tornati a registrare numeri pari al periodo pre-crisi. La pandemia ha frenato la crescita nel 2020, chiuso con un sostanziale pareggio, ma già nel 2021 si è riscontrata una significativa espansione del +20,4%.

Anche il 2022 è visto come un anno di crescita, stimata intorno al +13%, anche in virtù dei bonus e del PNRR che si attiveranno nei prossimi mesi.

Di pari passo al comparto è cresciuta la spesa pro-capite per il noleggio che nel 2006 si attestava a 22,7€ per persona mentre nel 2021 è salita a 37€, superando i 40€ nel 2022 secondo le previsioni.

Ad ulteriore conferma del peso che sta acquisendo il noleggio italiano è il fatto che una sempre maggior percentuale di macchine vendute entra all’interno dei parchi noleggio: circa 2 piattaforme aeree su 3 vengono acquistate da aziende di noleggio e lo stesso si può dire su oltre il 30% delle macchine movimento terra.

L’evoluzione del noleggio: digitalizzazione e sostenibilità

Un settore particolarmente dinamico come quello del noleggio sta vivendo un periodo di forte espansione in cui emergono due chiare tendenze.

La prima è quella della digitalizzazione, intesa sia come eliminazione di tutta la documentazione cartacea ma anche e soprattutto come rendere più snelle le procedure di noleggio. All’interno di questo macrosettore spicca il trend, sempre più crescente, di ricorrere al noleggio online. Sono già moltissimi i clienti che scelgono la possibilità di prenotare macchinari e attrezzature in pochi click.

L’attenzione alla sostenibilità è l’altro punto su cui si sta focalizzando l’attenzione nel settore del noleggio.

L’evoluzione tecnologica sta portando sul mercato macchine sempre più eco-friendly, con motori meno impattanti se non ibridi o elettrici. Su easyNoleggio è presente una vasta gamma di macchinari e attrezzature sostenibili pronte per essere noleggiate.

Oltre a disporre di macchine di ultima generazione ricorrere al noleggio significa anche poter utilizzare a pieno macchine sicure ed efficienti.

Rispetto ai macchinari di proprietà quelli a noleggio vengono mediamente utilizzati di più, aspetto che permette loro di lavorare correttamente ed a piena efficienza, garantendo inoltre una maggiore sicurezza degli operatori dato che le aziende di noleggio effettuano controlli e operazione di manutenzione programmati.

Pur non essendo ancora paragonabile ai mercati francese e tedesco il noleggio di macchinari in Italia è adesso un mercato maturo che ha ancora grandi potenzialità di sviluppo e di espansione.

Sono sempre di più i settori in cui si fa ricorso al noleggio e la platea di clienti italiani inizia ad avere una cultura del noleggio forte, che li porta a comprendere i reali vantaggi di questa pratica.

Le aziende di noleggio inoltre stanno spingendo sulla digitalizzazione e sulla sostenibilità come risposte ad un mercato in continuo cambiamento in cui il noleggio vuole proporsi come una vera scelta di business.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.