Countdown

Fine emergenza e ponte di Pasqua, ripartono le discoteche: “Riprendiamoci la libertà perduta”

Golden, Essaouira, Vele, Suerte e Rocce, da Albisola ad Andora tutti pronti: "Anni durissimi, ma giovani hanno tanta voglia di tornare a divertirsi. Siamo pronti"

discoteca

Provincia. “Riprendiamoci la libertà perduta. Noi siamo pronti”. È questo il grido di gioia, seppur ancora strozzato per paura di improvvisi e repentini cambiamenti (come già accaduto in passato), dei titolari e gestori delle principali discoteche della Riviera, che vedono nell’imminente stagione alle porte la speranza di una vera ripartenza. 

Hanno vissuto due anni con sparuti sprazzi di luci e tante ombre, arrivando persino al punto di “poter aprire, ma senza poter permettere agli avventori di ballare”. Certezze nessuna, ristori pochi, tanti dubbi e un futuro ancora tutto da scrivere, in attesa di conoscere (se ci saranno) eventuali nuove disposizioni e regole imposte dal Governo. 

Le ultime sono datate 11 febbraio, con il via libera per la riapertura (in molti però hanno comunque preferito aspettare) ma con obbligo di green pass rafforzato, ottenuto da vaccinazione o guarigione, obbligo di mascherina all’interno (ma non in pista da ballo) e capienze ridotte al 50%.

Ma il 31 marzo, salvo nuovi imprevisti, scatterà il tanto atteso termine dello stato di emergenza Coronavirus in Italia e si attendono novità. Questo, unito alle ormai imminenti festività pasquali e nonostante le difficoltà, nel savonese significherà anche la tanto attesa ripartenza delle discoteche. 

Da Albisola ad Andora, passando per Albenga, Alassio e Laigueglia il countdown per il ponte di Pasqua, è già partito. Nonostante una programmazione ancora in corso d’opera (nessuno ha voluto “spoilerare” nomi e dettagli), IVG.it ha voluto tastare il polso della situazione a poche settimane da quella che è a tutti gli effetti una nuova ripartenza. 

Ecco come si stanno preparando Golden Beach di Albisola, Essaouira di Albenga, Le Vele di Alassio, La Suerte di Laigueglia e Le Rocce di Pinamare di Andora. 

GOLDEN BEACH (ALBISOLA): “PUNTIAMO SULLE NUOVE GENERAZIONI, CHE HANNO TANTA VOGLIA DI DIVERTIRSI. SIAMO PRONTI”

“Finito lo stato di emergenza potremo finalmente ripartire a pieno regime. E per farlo inizieremo da Pasqua, con eventi ad hoc previsti venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 aprile, – ha affermato Giacomo Canale dei Golden Beach di Albisola Superiore. – Una volta partiti, i Golden Beach non si fermeranno più fino alla fine della stagione estiva: siamo già pronti anche per il ponte del 24 e 25 aprile e per il primo maggio. Quindi, fino all’estate saremo aperti alla sera del venerdì e del sabato (solo disco) mentre il ristorante sarà aperto a pranzo la domenica (si inizierà proprio dal pranzo di Pasqua). Dopo il ponte del 2 giugno, il ristorante tornerà ad aprire anche alla sera con il gradito ritorno di uno dei nostri format di punta, le ‘Cene Animate'”.

“Questi due anni di pandemia hanno rappresentato davvero un danno enorme per il nostro settore, ma i giovani, nonostante tutto, sono ancora molto legati al mondo delle discoteche. Questa nuova ripartenza per noi può rappresentare una grande opportunità, grazie proprio alle nuove generazioni, che hanno ancora tanta voglia di divertirsi“, ha concluso.

Golden Beach

ESSAOUIRA (ALBENGA): “PANDEMIA UN DURO COLPO. ORA VOGLIAMO TORNARE A LAVORARE BENE E IN SERENITà”

Nonostante la pandemia, l’Essaouira è comunque andata avanti seppur in forma differente e con tutte le restrizioni del caso. “Con la fine dello stato di emergenza, speriamo che gli obblighi siano quantomeno più blandi, per permetterci di recuperare tutti i danni che abbiamo subito, con aiuti molto risicati, – ha dichiarato il titolare del locale Alberto Pagliero. – Noi con la ristorazione siamo riusciti a parare il colpo, che è stato comunque duro. Ora l’obiettivo non è esagerare o ‘fare i pirati’, ma semplicemente poter tornare a lavorare bene e in serenità“.

Inizieremo da Pasqua con cene e serata sabato 16 e domenica 17 aprile: a Pasqua il ristorante sarà aperto anche a pranzo e abbiamo in programma anche un brunch per il lunedì di Pasquetta. Ma apriremo le danze anche per i ponti del 24 e 25 aprile ed il primo maggio. Nelle settimane ‘normali’ che ci separano dall’estate apriremo la discoteca solo nei weekend: da metà giugno partirà la programmazione estiva, che vedrà eventi diversi praticamente tutti i giorni della settimana”.

essaouira discoteca spiaggia

LE VELE (ALASSIO): “LOCALE RINNOVATO E ARTISTI DI FAMA INTERNAZIONALE PER ARRICCHIRE L’OFFERTA TURISTICA DELLA RIVIERA”

A “Le Vele” di Alassio, invece, la Pasqua “si fa in quattro”: per il ponte pasquale, infatti, il locale alassino ha preparato un poker di serate che si svolgeranno il 15, 16, 17 e 18 aprile: “Ogni anno rinnoviamo il locale e lo abbiamo fatto anche in questi due anni di pandemia, nonostante tutte le difficoltà ormai ben note, – ha spiegato il patron Niccolò Fiori. – Con la fine dello stato di emergenza, sinceramente mi aspetto un ritorno alla normalità pressoché senza restrizioni, soprattutto per i locali all’aperto come il nostro e altri della Riviera. Per due anni non abbiamo potuto programmare praticamente nulla: ora vogliamo farlo nel nome di una normalità e di una serenità che è arrivato il momento di riconquistare”.

“A ‘Le Vele’ abbiamo fatto molti investimenti e vi posso dire che ci saranno tantissime novità, ma le annunceremo nel dettaglio proprio a ridosso della quattro giorni di Pasqua. Saremo poi aperti anche per i ponti di fine aprile e di maggio. E proprio a fine maggio inaugureremo la nostra tanto attesta stagione estiva, che proseguirà no stop, con eventi tutti i giorni della settimana, fino a fine settembre. Non voglio ancora entrare nello specifico né fare dei nomi, ma posso anticipare che metteremo insieme una programmazione variegata, come da tradizione, condita dalla presenza di grandi artisti, anche di caratura internazionale, per puntare ad arricchire e impreziosire ulteriormente l’offerta turistica della nostra meravigliosa Riviera“. 

Settimana scoppiettante at Le Vele Alassio

LA SUERTE (LAIGUEGLIA): “ANNI DURI, MA CI HANNO INSEGNATO MOLTO. TANTE NOVITà, A PARTIRE DAI PARTY DIURNI”

“Noi siamo pronti“, – ha esordito con comprensibile entusiasmo il titolare de “La Suerte” di Laigueglia Angelo Pisella: “Riapriremo le porte de La Suerte il 15, 16 e 17 aprile in occasione di Pasqua: saranno tre giornate all’insegna di tre settori musicali diversi. E proprio la Pasqua speriamo possa essere una festa di buon auspicio per la nuova stagione. Quelli appena trascorsi sono stati due anni di ‘repressione’, con pochissimi ristori. Ora la speranza, visto il precedente di Natale-Capodanno, è che lo stato di emergenza si chiuda davvero, senza nuovi colpi di coda e chiusure e repressioni improvvise. In questi due anni comunque abbiamo lavorato e ci siamo aggiornati, abbiamo studiato nuovi format. Un pensiero, però, lo voglio dedicare a tutti coloro che ci hanno scelto quando è stato permesso aprire: li chiamo ‘eroi’ perchè devi essere un eroe per decidere di uscire alla sera e andare a ballare in luoghi (le discoteche) dove era addirittura vietato ballare“.

“Archiviati questi due anni, ‘La Suerte’ riparte con un ristorante restaurato e con una spiaggia raddoppiata, dove troveranno spazio anche nuovi campi di beach volley e un angolo sport dedicato alle pratiche acquatiche ma non solo. È questo che ci ha insegnato il covid in questi due anni, a reinventarci, nel nostro caso puntando sulla spiaggia, che sarà un elemento ancora più importante da ora in poi, e sugli eventi diurni. Questa estate presenteremo una stagione ricca di appuntamenti, con un cast musicale e di djs d’eccezione, che sarà arricchita anche da due party di giorno, il giovedì e la domenica”.

La Suerte generica

LE ROCCE DI PINAMARE (ANDORA), RESTA DA SCIOGLIERE IL NODO CAPIENZA: “MA RIAPRIREMO AL 99%, è UN OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE”

Attesissima, ma per la stagione estiva, come da tradizione, è anche la riapertura de “Le Rocce di Pinamare” ad Andora. Anche qui la regia è sempre opera di Pisella che, nonostante qualche dubbio che ancora aleggia sul futuro a breve termine, ha garantito il massimo impegno e la volontà di riaprire per l’estate 2022.

“Per quanto riguarda notizie positive riguardo ‘Le Rocce di Pinamare’ bisogna attendere ancora un pò. Lì sarà fondamentale capire di che capienza potremo disporre: si tratta di un’ambiente totalmente all’aperto, sulla spiaggia, che necessita di essere ‘free’ al 100% per rendere al meglio ed è quello a cui puntiamo”, ha affermato.

Rocce di Pinamare

“Posso dire che, al momento, la riapertura de ‘Le Rocce’ avverrà al 99%: lo considero un obiettivo da raggiungere e farò il possibile per riuscirci. Vogliamo che la nuova stagione parta all’insegna della musica e della libertà: il nostro mondo non l’ha avuta per due anni, è arrivato il momento di riconquistarla”.

leggi anche
Soleluna Village, evento \"Cocoon\", dj Marco Ooki,vox Mattia Salva, cena sul mare, discoteca a bordo piscina
Delusione
Decreto Natale, le discoteche ripiombano nell’incubo: “Un disastro, governo incompetente”
Generica
Solita storia
Le regole assurde per riaprire le discoteche, in provincia di Savona solo locali piccoli e con più problemi
Gradinata Marassi
Passaggio
Covid: l’ok del Cts per aumentare la capienza in stadi, cinema e teatri, ma le discoteche restano chiuse

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.