Elezioni

Bitron Savona, con 111 voti Fiom Cgil si conferma primo sindacato

La segreteria ringrazia la rsu uscente che "ha lavorato con impegno riuscendo, pur con tutte le difficoltà del momento, a siglare un accordo per la stabilizzazione di lavoratori"

bitron savona

Savona. Si sono svolte le elezioni per il rinnovo della rappresentanza sindacale unitaria nello stabilimento Bitron di Savona. “La Fiom Cgil, storica azienda del territorio operante nel settore automotive, si conferma primo sindacato con 111 voti su 151 voti validi (156 votanti) pari al 73,51% ed elegge 4 delegati su 6” affermano dal sindacato.

“Ulteriore elemento di grande soddisfazione sta nel fatto che tutta la nuova rsu, così come quella uscente, è composta totalmente da lavoratrici, frutto anche della particolarità dell’azienda in cui la maggioranza dei lavoratori diretti è di genere femminile” aggiungono.

“La segreteria Fiom Cgil Savona ringrazia la rsu uscente che ha lavorato con impegno negli ultimi anni in un momento storico segnato dalla pandemia ed è riuscita, pur con tutte le difficoltà, a siglare un accordo per la stabilizzazione di lavoratori con contratto di somministrazione lavoro da tempo impiegati in azienda – tengono a dire dal sindacato -. Così come estremamente prezioso è stato il lavoro svolto negli ultimi anni in cui l’azienda ha portato avanti un importante investimento finalizzato all’ampliamento dello stabilimento, segno dell’importanza del sito di Savona all’interno del Gruppo Bitron. Ringraziamo inoltre tutti i candidati che si sono impegnanti per ‘fare sindacato’ in un momento in cui rappresentare interessi collettivi è sempre più difficile; ed infine le lavoratrici ed i lavoratori che con la loro partecipazione al voto hanno fatto ancora una volta vivere la democrazia nel proprio posto di lavoro, cosa per cui la Cgil e la Fiom si sono da sempre battute”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.