Ad albisola

Al via i lavori per la bike lane che collega Luceto con Ellera: “Primo passo per creare una rete che unisca più città”

Rossi e Solari: "Con molta probabilità questa tipologia di ciclabile è la prima in Italia su strada extraurbana". Fine lavori a maggio

Albisola Superiore. Sono partiti oggi i lavori per tracciare la bike lane che collega le frazioni albisolesi di Luceto ed Ellera.

“Con molta probabilità questa tipologia di ciclabile è la prima in Italia su strada extraurbana – spiegano Carlo Rossi, consigliere alla mobilità sostenibile per il Comune di Albisola e Romolo Solari della Fiab -. Non ce ne risultano altre al momento, anche perchè la normativa che ha introdotto questo nuovo sistema risale appena al 2020″.

La tradizionale carreggiata che separa i due sensi di marcia che uniscono il centro della città e l’entroterra viene così ulteriormente diviso con due strisce bianche ai lati che permettono alle biciclette di avere la precedenza rispetto ai veicoli circolanti accanto. Il principio di questa particolare pista ciclabile senza barriere è lo stesso di quella realizzata a Genova: in mancanza di biciclette, gli altri mezzi possono invadere la corsia.

“L’obiettivo di realizzare infrastrutture di questo genere – prosegue Rossi – è quello di incentivare l’uso di veicoli sostenibili sul territorio albisolese e non solo. Con questa riusciamo a collegare due frazioni importanti del nostro Comune, ma ci stiamo muovendo con le altre amministrazioni vicine, come quelle di Albissola Marina, Celle Ligure e Stella per partecipare ad altri bandi e creare una rete ciclabile che permetta di avere le infrastrutture necessarie per pensare di muoversi in città anche con altri mezzi rispetto a quelli tradizionali come l’auto”. La realizzazione della Ciclovia Tirrenica che unirà Ventimiglia a Sarzana in un unico percorso di 437 chilometri fa ben sperare nella costruzione di un’altra pista ciclabile che toccherà questa porzione di savonese.

Albisola ha delle grandi problematiche riferite al traffico – aggiunge il consigliere -, incentivare l’uso della bicicletta può essere una soluzione attuabile e green per risolvere in parte la situazione. Questo tratto su cui stiamo intervenendo è già molto frequentato dai ciclisti che vogliono raggiungere l’entroterra, ma anche da chi si reca al lavoro. Dotarlo di una sede protetta è un modo per rendere più sicure le strade, disciplinando anche i fruitori della corsia“.

Salvo imprevisti, la ciclabile sarà conclusa entro l’8 maggio, data indicativa scelta per l’inaugurazione della stessa: “Un’occasione che vorremmo di festa per bambini, adulti e giovani – dichiara Rossi -. L’idea è infatti quella di unire all’evento inaugurale anche ‘Bimbi in bici’, che accoglie spesso tanti bambini”.

Conclude il consigliere comunale: “Si tratta di un buon inizio. Quando poi potremo beneficiare di altri fondi da dedicare in questa direzione doteremo la corsia ciclabile di cartellonistica, panchine e altri oggetti d’arredo per rendere il percorso attrattivo anche in chiave turistica”.

leggi anche
pista ciclabile ciclovia tirrenica
Mobilità sostenibile
Il Pnrr finanzia le piste ciclabili della Liguria e la nuova ciclovia Tirrenica
bike lane
Lavori terminati
Albisola, tutto pronto per l’inaugurazione della ciclovia “Borgo della Ceramica”: sarà sabato 21 maggio

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.