Emergenza umanitaria

Accoglienza profughi dall’Ucraina, Pierfederici: “Chiederemo ai varazzini di ospitarli”

Il sindaco: "Il compito dei Comuni sarà quello di creare una rete di immobili da mettere a disposizione a queste persone che scappano dalla guerra"

Varazze. Emergenza umanitaria dalle proporzioni enormi. Un numero ancora indefinito di profughi fuggiti dall’orrore della guerra. Varazze farà la sua parte, come è stato sottolineato nel Consiglio Comunale di ieri sera, in seduta straordinaria, che ha approvato all’unanimità un ordine del giorno sulla situazione dell’Ucraina, rimarcando la vicinanza al popolo e condannando quanto succede.

Maggioranza e minoranza concordi: iniziative e idee condivise da entrambe le parti per fare qualcosa, dopo il racconto drammatico di tre ucraini colpiti dalla tragedia della guerra. Vivono da anni a Varazze, ma in Ucraina hanno familiari sotto i bombardamenti.

“L’intenzione della Prefettura – sottolinea il sindaco Luigi Pierfederici – è quella di potenziare i centri di accoglienza con l’aggiunta di tremila posti letto. Sarà poi compito dei Comuni creare una rete di immobili da mettere a disposizione di quelle associazioni che operano nel campo dell’assistenza. Sarà un lavoro importante”.

“Presto – conclude – metteremo un avviso pubblico di richiesta di disponibilità da parte dei cittadini di appartamenti o strutture più ampie da destinare, anche temporaneamente, fino a quando sarà necessario, a queste persone”.

leggi anche
guerra ucraina russia consiglio comunale varazze
Strazio
“Quando saluto mia madre al telefono ho paura sia per l’ultima volta”: gli ucraini che vivono a Varazze ospiti in consiglio comunale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.