Audizione

Tpl Linea, Rsu: “Le ore di straordinario sarebbero dimezzate con l’assunzione di 10 lavoratori”

Incontro in commissione consiliare tra le rappresentanze sindacali, i consiglieri comunali e il sindaco Marco Russo

Autobus tpl generica

Savona. Si è tenuta oggi pomeriggio l’audizione delle rappresentanze sindacali di Tpl Linea in Prima Commissione consiliare del Comune di Savona per affrontare le problematiche gestionali e sul futuro del trasporto pubblico nella provincia.

“Ogni autista fa 7 ore e mezza di straordinario a settimana. Sono 4mila ore all’anno. Con una decina di assunzioni si dimezzerebbero le ore”. Con queste parole Giovanni Sirombra, rappresentante del personale viaggiante, sottolinea la necessità di nuovi dipendenti criticando “le assunzioni con contratti a tempo indeterminato e l’eccessivo ricorso a agenzie interinali”.

Positivo il ricorso all’elettrico definita “una soluzione innovativa e moderna” ma perplessità riguardo la percentuale delle linee: “Solo 3-4 linee su 70/80 che Tpl gestiscce”.

Frecciate alla Provincia definita “latitante” per non aver risposto dopo 20 giorni alla richiesta dei sindacati di avere un incontro per sciogliere i nodi: “Non è solo mancanza di rispetto verso i cittadini – dice Massimo Nari – ma anche nei confronti di tutti i lavoratori dell’azienda”. A questo proposito il consigliere Luca Burlando (Partito Democratico) ha detto che è fondamentale coinvolgere la l’ente provinciale.

Seguono gli interventi dei consiglieri comunali relativamente alle questioni illustrate dalle rappresentanze sindacali aziendali. Manuel Meles (M5S) sottolinea l’aspetto sociale (garantire il servizio di trasporto) e ambientale (a basso impatto) del trasporto pubblico. Marco Ravera sollecita il sindaco Marco Russo a fare pressing per la realizzazione dell’affidamento in house e invita Palazzo Sisto a lavorare alla redazione del nuovo piano del traffico.

Il consigliere Fabio Orsi (Toti per Savona) aggiunge che bisogna andare nella direzione di “migliorare la qualità della vita, il sistema del servizio e il reperimento di fondi”. E per quanto riguarda la mobilità è necessario che “agevoli l’uso del mezzo pubblico a sfavore di quello privato”.

“E’ la partita più calda e urgente dal punto di vista istituzionale e politico”, commenta il sindaco Russo. Come ribadito ai sindacati in occasione dell’incontro che si è tenuto pochi giorni fa sottolinea l’impegno del Comune a voler procedere con l’affidamento in house. Sul piano mobilità l’intenzione di Palazzo Sisto è affrontare la questione nell’immediatezza.

Più informazioni
leggi anche
Sciopero e presidio in piazza Sisto Tpl
Dialogo
Tpl Linea: la prima commissione consiliare incontra i sindacati in Comune
Sciopero e presidio in piazza Sisto Tpl
Incontro
Tpl, pressing dei sindacati: “Non c’è più tempo, firmare per l’affidamento in house”
Presidio Tpl Provincia Savona
Sciopero
Sciopero Tpl, presidio davanti alla Provincia: “Olivieri il tempo è scaduto”
Assemblea sindaci Savona Tpl
Rinvio
Tpl, lo scoglio dei patti parasociali per l’affidamento in house: stop dalla Provincia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.