Decisione unanime

Savona, ecco perché è stata annullata la Processione del Venerdì Santo: “Non ce la sentiamo di rischiare un focolaio” fotogallery

"Si tratterebbe di un gigantesco assembramento, parliamo di 30/40 mila persone"

Savona. “Anche se la situazione sembra migliorare, la Processione del Venerdì Santo coinvolge moltissimi confratelli e si tratterebbe di un gigantesco assembramento che metterebbe a rischio sia i portatori sotto le casse sia le migliaia di fedeli che accorrerebbero a vederla. Parliamo di 30/40 mila persone, non ci sentiamo di rischiare che scoppi qualche focolaio tra i portatori o tra i fedeli“.

Con queste parole il Priore generale Mauro Biancavilla della confraternita di N.S. di Castello, a cui quest’anno spettava il turno di processione, ha spiegato la decisione di cancellare anche quest’anno la tradizionale Processione del Venerdì Santo di Savona. Un nuovo rinvio per la manifestazione originariamente prevista nel 2020 e più volte posticipata a causa della pandemia.

La decisione è stata presa all’unanimità giovedì dal comitato delle sei confraternite cittadine (N.S di Castello, Cristo Risorto, santi Agostino e Monica, santi Pietro e Caterina, Ss Trinità, santi Giovanni Battista, Evangelista e Petronilla) che organizza il grande evento biennale.

Con questo rinvio si allunga ulteriormente il “digiuno” dei savonesi dalla tradizionale e attesa processione, che in teoria ha cadenza biennale. Dopo l’edizione del 2016, però, quella del 2018 era stata cancellata a causa del maltempo: le antiche casse lignee non possono essere esposte alle intemperie. L’appuntamento era stato dunque rinviato al 2020, ma lo scoppio della pandemia ne ha da allora impedito lo svolgimento. “La nostra processione notturna manca a tutti i savonesi – conclude Biancavilla – e in modo particolare ai confratelli, ma preferiamo rimandare in attesa di poterla organizzare in tutta sicurezza; sperando di non attendere ancora a lungo, confidiamo nel 2023”.

I priori delle confraternite cittadine hanno deciso che gli oratori rimarranno aperti per tre giorni nella Settimana Santa, per far sì che i fedeli possano ammirare comunque le casse. L’orario è il seguente: mercoledì 13 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18; giovedì 14 aprile dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 e dalle 20,30 alle 22,30; venerdì 15 aprile, Venerdì Santo, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 23.

Lo scorso anno a tenere viva la tradizione era stata la trasmissione di un video online, trasmesso su www.campanassa.it e su www.processionesavona.it, oltre che sulle pagine Fb de il “Il Letimbro” e di IVG.it. All’interno il messaggio del Vescovo, Mons. Calogero Marino, e il commento di don Giovanni Margara.

leggi anche
Savona, processione del Venerdì Santo
Inevitabile
Savona, la pandemia ferma anche nel 2022 la Processione del Venerdì Santo
Processione venerdì santo
Iniziativa
Savona, trekking urbano per riscoprire i tesori della Processione del Venerdì Santo
processione savona
Il ritorno
Festa della Madonna di Misericordia: dopo due anni di stop forzato, a Savona torna la tradizionale processione

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.