Politica

Privatizzazione ospedale di Albenga, ricorso del Policlinico di Monza. Ciangherotti: “Storia infinita”

Il consigliere forzista spiega: "Il Policlinico di Monza torna all'attacco con un nuovo ricorso al Tar per motivi aggiunti chiedendo l'assegnazione della gara, il riconoscimento delle spese, il risarcimento dei danni di immagine e quelli legati alla mancata aggiudicazione"

ospedale albenga Ciangherotti

Albenga. “Il Policlinico di Monza torna all’attacco sulla mancata privatizzazione degli ospedali di Cairo e Albenga con un nuovo ricorso al Tar per motivi aggiunti chiedendo l’assegnazione della gara, il riconoscimento delle spese (188 mila euro solo per consulenze), il risarcimento dei danni di immagine e soprattutto quelli legati alla mancata aggiudicazione per 5 milioni e mezzo di euro. Un nuovo brutto capitolo su una storia infinita iniziata con la sinistra al governo della Regione che lo aveva svuotato e distrutto”. Lo afferma a gran voce Eraldo Ciangherotti, consigliere di Forza Italia in Comune ad Albenga.

Con l’arrivo di Toti sognavano un ospedale funzionante che potesse diventare un’eccellenza per la città grazie anche l’ingresso dei privati che con la convenzione, senza costi aggiuntivi per l’utenza, avrebbero ‘rifornito’ il Santa Maria di Misericordia di tutti quei reparti che erano andati persi nel corso degli anni e quindi di tutti quei servizi a carico dell’utenza che invece sono spariti progressivamente. E invece ecco la doccia fredda – continua il capogruppo di Forza Italia – Dopo aver sognato ci siamo svegliati con una valanga di ricorsi che sono stati vinti ogni volta e che di fatto ci hanno fatto propendere per ritornare alla gestione pubblica convinti che la fase di stallo, nell’attesa che i tribunali si esprimessero, fosse a danno del nostro ospedale”.

“Quindi abbiamo detto ‘torniamo al pubblico’. Adesso però il recente declassamento del Punto di primo intervento ad ambulatorio dei codici bianchi, ideato e approvato dal Sindaco Riccardo Tomatis, non può essere il capitolo finale del nostro Ospedale. Occorre che il governatore Toti prenda il capitolato di quello che, in reparti e servizi, avrebbe preteso dal privato convenzionato e lo realizzi per l’ospedale di Albenga con un sistema pubblico. Viceversa Giovanni Toti subirebbe una doppia sconfitta quella di non aver realizzato l’ingresso del privato convenzionato e di non aver riportato all’ospedale i servizi che il Partito Democratico aveva soppresso e che l’attuale governatore aveva promesso di ripristinare con il privato in regime di convenzione”.

leggi anche
toti ospedale albenga
Annuncio
Ospedale Albenga, il 18 febbraio Toti incontrerà i sindaci del comprensorio ingauno
santa corona - ospedale albenga
Divergenze
Raddoppio ospedale Albenga, Rozzi (FdI): “Con quale personale? Stop a proclami acchiappa-consensi”
ospedale albenga
Cambiare rotta
Ospedale Albenga, Ciangherotti (FI): “La comunità albenganese pretende un pronto soccorso funzionante”
Ospedale Albenga ospedale Cairo Toti ospedali
Decisione
Privatizzazioni, il policlinico di Monza vince il ricorso: Tar condanna Regione a risarcire “per mancata aggiudicazione”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.