Focus

Pnrr, bandi e progetti: la corsa di Comuni ed enti locali per non perdere le risorse

Lo scontro tra "macchina comunale" e "macchina amministrativa", ma anche le imprese sono alle prese con diverse opportunità

pnrr Liguria

Savona. Una corsa già partita ma ancora in salita, quella del Pnrr, per molti Comuni ed enti locali savonesi alle prese con bandi e progetti. Nonostante la cabina di regia regionale e il supporto di Anci le difficoltà non mancano: districarsi nella materia per molte realtà comunali non è certo semplice, tra “spulciare” gli avvisi, vedere le opportunità di partecipazione per i vari settori di intervento, le scadenze, eccetera. Indubbiamente si assiste ad una fase in cui la macchina comunale si “scontra” con quella amministrativa.

Competenze e professionalità, due elementi indispensabili sia per traguardare il primo step di progettazione sia poi per partecipare e riuscire ad ottenere gli auspicati fondi richiesti, senza contare poi la sfida di attuazione.

Ad esempio il comparto scolastico e quello sportivo dominano tra le scadenze del mese di febbraio; a marzo ci sarà quella sull’economia circolare che interessa il settore rifiuti, così come l’area infrastrutturale e della rigenerazione urbana, con riferimento ai borghi, parchi e giardini storici, ma anche l’efficientamento energetico. Inoltre sono già in itinere i fondi sulla sanità territoriale, come le case di comunità, e quelli sulla mobilità sostenibile.

La chiusura degli avvisi avverrà entro giugno 2022, quindi tutti i bandi che riguardano direttamente gli enti locali dovranno essere varati entro il 30 giugno, anche per rendere poi operativa l’effettiva realizzazione degli interventi previsti.

A livello regionale, anche secondo quanto riferito dall’assessore Marco Scajola, assistenza per i piccoli comuni, oltre alla possibilità per amministrazioni ed enti pubblici di attingere ad un fondo ad hoc per avere professionalità adeguate alla progettazione e attuazione dei bandi: le assunzioni possono derogare alle norme sul contenimento delle spese in materia di impiego pubblico.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha sottolineato in consiglio regionale che l’applicabilità dei criteri per l’utilizzo del Fondo di progettualità vede gli uffici al lavoro: Toti ha assicurato che entro la fine del mese saranno definite eventuali modifiche ai criteri di accesso al Fondo per il 2022 e che il confronto con i Comuni procede serrato.

Tuttavia non mancano segnali di caos e confusione, che si spera possano essere a breve risolti per non perdere risorse considerate essenziali al rilancio economico e territoriale, superando al meglio la fase legata all’emergenza pandemica.

Nel savonese sono già assegnati 123 milioni di euro. Alla Regione sono arrivati dai ministeri 6,4 miliardi di euro. Per il nostro territorio, anche stando alle parole del premier Mario Draghi, fondi decisivi si attendono per lo sviluppo della portualità e delle sue infrastrutturazioni.

E passando dal pubblico al privato vediamo che anche le singole imprese stanno affrontando la non semplice matassa costituita dai filoni di intervento programmati nei rispettivi avvisi. Ad ora cinque le aree di intervento: digitalizzazione, riconversione green, ricerca e innovazione, inclusione sociale e imprenditoria femminile.

Dunque orientarsi, analizzare e capire le varie opzioni restano aspetti ancora critici: la richiesta è un vero coordinamento operativo, a livello istituzionale e di categorie economiche, unica via per aiutare le singole componenti locali a traguardare i bandi con progetti sostenibili e concreti, e quindi accaparrarsi le risorse.

Più informazioni
leggi anche
soldi imprese agricole
Preoccupazione
Pnrr, l’allarme della Cgil: “Rischio di non realizzare i progetti e mancata creazione di posti di lavoro”
Piazza Sisto Savona palazzo Sisto savona
Aspettative
Pnrr, Meles (M5S): “Savona rischia di perdere il treno, alla giunta manca visione”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.