Battaglia

Vendita Aspi, presidio davanti alla Corte dei Conti della Liguria

A lanciarlo il movimento politico 'Alternativa', in sostegno dell'iniziativa lanciata da Mattia Crucioli

Generica

Liguria. Un presidio di solidarietà verso i giudici è previsto domani pomeriggio davanti alla sede della Corte del Conti della Liguria per sostenere la causa amministrativa contro la gestione della cessione di Aspi allo Stato.

A lanciarlo il movimento politico ‘Alternativa’, in sostegno dell’iniziativa lanciata da Mattia Crucioli, da sempre in prima linea per protestare contro l’esito del passaggio di proprietà delle grande Spa concessionaria di praticamente metà delle autostrade italiane.

L’appuntamento è oggi alle ore 17 davanti alla sede delle Corte di viale Brigate Bisagno 2: “Ringraziamo chi ci ha già confermato la propria adesione e tutti quei cittadini che ‘Non vogliono fare finta di nulla”, scrive il coordinatore regionale Gerardo Altosole, richiamando lo slogan simbolo di questa campagna.

Risale all’agosto 2021 l’iniziativa condotta a seguito di dubbi per illegittimità e soprattutto non convenienza per lo Stato, che hanno spinto 17 parlamentari, 15 dei quali appartenenti alla componente del Gruppo Misto, L’Alternativa C’è, a presentare un esposto contro la cessione delle quote di Autostrade per l’Italia ad un consorzio capeggiato da Cdp Equity.

Nel documento dell’esposto viene evidenziato come si corrispondano miliardi di euro a un concessionario nonostante il venir meno di obblighi contrattuali, contribuendo a provocare conseguenze disastrose. Inoltre, l controllo della maggior parte della rete autostradale italiana passa a un consorzio composto anche da fondi di investimento stranieri, senza alcuna procedura pubblica.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.