Fondi

Strutture per minori, dalla Regione 100 mila euro in più per i piccoli comuni

L'assessore Cavo: "Un impegno preso con il consiglio regionale". Nel savonese fondi per i Comuni di Pallare e Giustenice

Sedi istituzionali e palazzi del governo

Liguria. La Giunta Regionale ligure, su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali Ilaria Cavo, ha deliberato di incrementare la dotazione economica dell’Avviso pubblico per la concessione di contributi ai Comuni liguri per spese sostenute in favore di minorenni collocati in strutture residenziali socioeducative limitatamente alla quota riservata ai Comuni con popolazione inferiore ai 1.000 abitanti, autorizzando la spesa complessiva di 100.000 euro.

“Abbiamo dato seguito ad un ordine del giorno recentemente approvato in consiglio regionale – dichiara Ilaria Cavo – I piccolissimi Comuni infatti, nonostante il contributo erogato da un precedente provvedimento di Giunta, hanno incontrato notevoli difficoltà nel sostenere le spese di accoglienza in strutture residenziali socioeducative dei minori allontanati dalla famiglia di origine e affidati ai servizi sociali da parte dell’Autorità Giudiziaria”.

I contributi vengono assegnati ai singoli Comuni o ai Comuni capofila di Ambito Territoriale, come segue:

Unione Comuni dello Scrivia per il Comune di Vobbia: euro 9.768,94
Comune di Borghetto di Vara per il Comune di Carrodano: euro 10.893,04
Comune di Cicagna per il Comune di Tribogna: euro 9.102,66
Comune di Murialdo: euro 6.759,04
Comune di Cicagna per il Comune di Neirone: euro 7.324,99
Comune di Borghetto di Vara: euro 9.394,24
Comune di Pallare: euro 44.589,19
Comune di Giustenice: euro 2.167,90

Per un totale di 100 mila euro.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.