Attività 2021

San Sebastiano, i numeri della polizia locale di Alassio: quasi 15mila sanzioni per violazione del codice della strada

Il comandante Parrella: “Mole davvero importante di competenze che abbiamo tutti portato avanti con grande impegno e dedizione”

Polizia locale alassio alta uniforme

Alassio. Quasi 15mila sanzioni per violazioni al codice della strada (14.756) nel 2021, con un incremento del 21% rispetto all’anno precedente, ma anche 341 veicoli rimossi (7 quelli sottoposti a sequestro amministrativo) e 151 verbali amministrativi, di cui 33 in relazioni alla disciplina dei rifiuti. 

Sempre nel 2021, sono stati poi stati rilevati 43 incidenti stradali, di cui 31 con feriti. Sono questi alcuni dei numeri (QUI trovi il rapporto completo) ottenuti dalla polizia locale di Alassio nell’anno appena passato. 

Oggi, giornata di San Sebastiano, Santo Martire “custode di tutti i preposti all’ordine pubblico”, è stata l’occasione per il comandante Francesco Parrella di snocciolare tutti i numeri di un anno “tanto difficile quanto carico di soddisfazioni”. 

“Ogni anno quando raccolgo i dati – il suo commento – mi sorprendo di quanto questo gruppo di agenti e ufficiali sia operativo. Siamo complessivamente in 16, di cui tre part time, e siamo impegnati su molti fronti, viabilità, sinistri stradali, autorizzazioni, controlli sul commercio abusivo, suolo pubblico, disciplina rifiuti, e dal 2020 anche la normativa anticontagio. Una mole davvero importante di competenze che abbiamo tutti portato avanti con grande impegno e dedizione. I numeri sono la conferma di quanto messo in campo, in molte occasioni in condizioni di emergenza e pressione”.

“A questo gruppo – la conclusione di Parrella – va il mio personale ringraziamento per come ha affrontato situazioni impreviste e imprevedibili, per come ha risposto alle emergenze e per come ha coperto turni, in molte occasioni, serrati”.

“E’ un ringraziamento che sento di dover condividere – aggiunge Marco Melgrati, sindaco di Alassio – sia al Corpo di Polizia Municipale, sia al Comandante Parrella. Da due anni stiamo vivendo un’emergenza sanitaria cui, lo abbiamo visto, insieme alle nuove norme, sempre in divenire, si è affiancata una ricaduta sociale e un forte disagio specie nelle nuove generazioni”.

“Problematiche che hanno costretto questa Amministrazione a reagire, a fare squadra con le Forze dell’Ordine tutte e in primis con la nostra Polizia Municipale che non si è risparmiata con servizi oltre gli orari consueti, in borghese, sulle spiagge, nei vicoli. Ricordo episodi di cronaca che non sono comuni in una città come la nostra, ma ricordo anche come ogni episodio sia sempre stato ricondotto a regola, proprio grazie al lavoro di squadra portato avanti da questo gruppo e dal suo Comandante, grazie ai quali riusciamo a mantenere standard di sicurezza elevati”.

“Oggi stiliamo un bilancio, a mio modo di vedere, assolutamente positivo – conclude Melgrati – quello di oggi è un giusto e meritato momento di festa. L’attenzione, quella sul territorio, non deve però mai calare: non sono tempi per distrazioni, per alleggerire la pressione del controllo. Stiamo ancora combattendo una battaglia che può significare il futuro della nostra città in tema di vivibilità e accoglienza. La stiamo vincendo grazie all’impegno e al rispetto delle regole. Non possiamo permetterci distrazioni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.