Barricate

Pronto soccorso di Cairo, Ziglioli (Pd): “Inaccettabile considerare il diritto alla salute una mera statistica”

simone zignoli ospedale di cairo

Cairo Montenotte. “Il governatore Toti ha comunicato ai sindaci della Valbormida che non ci sarà un pronto soccorso e solo se ci saranno i numeri, in relazione agli accessi al PPI, l’apertura dello stesso H24, sostenendo che dalle analisi di Alisa la maggior parte delle domande cliniche del territorio sono di bassa intensità. Non si possono accettare queste affermazioni che derivano da una strumentalizzazione evidente dei dati, finalizzata a legittimarne la chiusura”. Lo afferma Simone Ziglioli, coordinatore del Pd in Valbormida.

“E’ oggettivo ed evidente che se tutti gli interventi di casi clinici di media ed alta intensità effettuati dalle pubbliche assistenze vengono dirottati su gli ospedali di Savona, Pietra Ligure o pesino fuori regione, ad esempio Ceva, questione per la quale si era espressa anche la Corte dei Conti, e di conseguenza non possano che restare nell’ospedale di Cairo Montenotte gli accessi di bassa intensità per le 12h di apertura del PPI, ovviamente con un numero limitato di accessi – aggiunge – Non possiamo accettare che il diritto alla salute dei valbormidesi possa essere una mera considerazione statistica. Un polo sanitario con un reparto per la gestione delle emergenze è anche necessario allo sviluppo del territorio sia sociale che economico”.

“Non possiamo accettare che molti, troppi amministratori locali, a partire dal sindaco di Cairo Montenotte e Presidente del distretto socio sanitario Lambertini e non solo, accettino passivamente queste decisioni che portano alla soppressione del diritto universale alla salute e all’ annullamento socio economico del territorio. E’ necessario portare avanti la proposta , come prevede il DM 70/2015, di presidio per zone particolarmente disagiate, la quale consentirebbe ai valbormidesi di avere i servizi sanitari realmente necessari”.

leggi anche
amatore morando ospedale cairo
Intervista
Ospedale Cairo, Morando: “Progetto ambizioso, ma come tutte le Ferrari ha bisogno di piloti”
Ospedale Cairo
Certezza
Ospedale di Cairo, Vaccarezza (Cambiamo): “Con il progetto di Regione daremo risposta ai servizi che la Val Bormida richiede”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.