Posizione

Ospedale Albenga, i consiglieri Munì e Minucci: “Anni di tagli e mancate promesse. Ora potenziamento”

I consiglieri comunali ingauni Vincenzo Muni (Italia Viva) e Riccardo Minucci (Azione): "Il nostro territorio ha bisogno dì un ospedale che funzioni al massimo delle sue potenzialità"

Ospedale Albenga

Albenga. “Pronti a fare il nostro dovere a tutela del diritto alla salute dei cittadini di Albenga, sostenendo qualsiasi iniziativa amministrativa e di piazza, volta a garantire il ripristino delle complete funzionalità del Ospedale di Albenga”. E’ questa la promessa dei consiglieri comunali ingauni Vincenzo Muni (Italia Viva) e Riccardo Minucci (Azione).

“Dopo anni di tagli e di promesse mancate, riteniamo oggi non più rimandabile da parte della Regione e dei sui rappresentanti eletti anche sul nostro territorio, un impegno concreto a garanzia del futuro del nostro ospedale. I fondi del Pnrr ci danno in questo momento un’opportunità unica in termini di investimenti e programmazione sulla sanità. Per questo chiediamo che sia garantito, un potenziamento dell’ospedale dì Albenga, non solo nell’immediato, con il ripristino del pronto soccorso, ma anche di tutti quei reparti necessari per rispondere alla normative del decreto Balduzzi e quindi, per il suo definitivo funzionamento futuro”, proseguono.

“Una programmazione quindi che guardi agli anni a venire, anche con i necessari investimenti in tema di risorse umane, garantendo finalmente quelle assunzioni di professionisti necessarie al mantenimento della struttura. Parlando di questo non si può che sottolineare come da troppi anni infatti il saldo, in materia sanitaria, tra nuovi ingressi nel mondo del lavoro e pensionamenti sia profondamente negativo. Investire sulla sanità quindi, partendo anche dalla formazione per scongiurare il rischio di trovarci tra non molto tempo nelle stesse condizioni, se non peggiori dì quelle odierne”.

“I cittadini di Albenga, quelli del suo entroterra e delle città limitrofe, meritano dì essere tutelati e hanno la giusta pretesa dì veder rispettati i loro diritti – concludono -. Il tempo delle vuote promesse però è definitivamente finito ed occorre oggi avere il coraggio di schierarsi al fianco di una battaglia fondamentale per il futuro e per il bene del nostro territorio. Noi ci siamo e ci auguriamo che lo facciano anche tutti coloro che intorno ad Albenga, ricoprono incarichi politici locali. Il nostro territorio ha bisogno dì un ospedale che funzioni al massimo delle sue potenzialità. Questa battaglia è fondamentale e può essere vinta solamente lavorando insieme per questo risultato”.

leggi anche
santa corona - ospedale albenga
Divergenze
Raddoppio ospedale Albenga, Rozzi (FdI): “Con quale personale? Stop a proclami acchiappa-consensi”
Ospedale Albenga
Posizione
Ospedale Albenga, Pd: “Struttura moderna e mal sfruttata. Toti spieghi il suo destino”
Ciangherotti primo Intervento albenga
Attacco
Ospedale Albenga, Ciangherotti (FI): “Se Ppi a rischio chiusura i colpevoli sono due, Prioli e Corti”
Incontro ospedale Albenga
Confronto
Incontro sull’ospedale di Albenga, il sindaco Tomatis: “Ampliamento del nosocomio con risorse Pnrr”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.