Alla ricerca

Investe una donna e fugge, caccia a pirata della strada. La vittima: “Se non avesse sterzato all’ultimo ora non sarei qui”

"Ho sentito il rumore fortissimo di un'auto che arrivava a folle velocità, poi non ho sentito più nulla e mi sono ritrovata per terra sull'asfalto"

polizia stradale notte

Albenga. “Pirata della strada” investe una donna e fugge. E’ successo mercoledì verso la mezzanotte all’altezza della rotonda di via Papa Giovanni ad Albenga.

Protagonista della disavventura la 55enne ingauna Anna S., che spiega: “Ho parcheggiato il mio furgone in via Papa Giovanni, vicino al tabaccaio verso le 24. 30 e ho iniziato ad attraversare la strada. Quasi arrivata al marciapiede ho sentito il rumore fortissimo di un’auto (una Seicento nera) che arrivava a folle velocità, poi non ho sentito più nulla e mi sono ritrovata per terra sull’asfalto. Ci sono quattro testimoni che hanno visto la scena ed hanno atteso l’arrivo dell’ambulanza e della polizia stradale”.

“L’auto non solo non si è fermata, ma ha proseguito nella sua folle corsa. Un’auto che era dietro la Seicento nera ha tentato di seguirli per rilevare il numero di targa, ma è stato impossibile perchè l’auto era troppo veloce”.

Le conseguenze per la donna sono state assai rilevanti: “Ho picchiato la testa, il fondoschiena e nella botta mi sono ferita ad una mano, ma per fortuna a parte un trauma cranico e dolori dovuti al forte impatto non ho riportato altre ferite: ora sono a casa e sto abbastanza bene. Sono ancora sotto shock e rivivo la scena con paura. Se l’investitore non avesse sterzato l’auto ora non sarei qui a raccontare questa brutta vicissitudine, ma probabilmente sarei morta”.

“Ora la mia speranza è che la video sorveglianza che è attiva in quella zona abbia ripreso non solo l’investimento, ma anche il numero di targa dell’auto: magari l’hanno già individuata. Va sanzionato perché capisca che ci vuole responsabilità alla guida”, conclude Anna.

Nel frattempo proseguono le indagini per arrivare ad individuare il responsabile autore dell’investimento.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.