Contro

Antigenici in farmacia ma solo per accertare positività, Saettone: “Ordinanza zoppa. Temono delle truffe?”

Il titolare della farmacia Saettone: "E' stato un errore o una dimenticanza. Siamo sempre disponibili, anche nei week end, averci escluso creerà solo confusione"

tampone

Savona. “Le farmacie sono l’unico presidio del territorio. Siamo distruibuite capillarmente sul territorio e siamo disponibili tutti i giorni, compresi il sabato e la domenica. Escluderci dalla possibilità di fare il test antigenico a un positivo al Covid per permettergli di uscire dalla quarantena è un errore o una dimenticanza“.

Con queste parole Federico Saettone, titolare dell’omonima farmacia a Savona, esprime la sua perplessità sull’ordinanza del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti che individua tra le strutture papabili per eseguire il tampone le farmacie ma solo per l’accertamento di una eventuale positività. Poi nel caso di riscontro positivo la “palla” passa al medico di medicina generale, il pediatra, i laboratori privati e gli erogatori accreditati.

Toti, con questo provvedimento, intende far fronte in modo più efficace all’incremento esponenziale dei contagi che si sta registrando in tutto il Paese da alcune settimane. E’ previsto, infatti, l’utilizzo del solo tampone antigenico per certificare sia la diagnosi di positività al Covid-19 sia la conclusione dell’isolamento (per i positivi accertati) e della quarantena (per i contatti stretti), rispettando sempre la regola dell’assenza totale di sintomi nei 3 giorni precedenti.

E ribadisce con fermezza: “Come siamo autorizzati a mettere in malattia, alla stessa stregua dovremmo poter fare il tampone per accertare la negatività. Se siamo autorizzati a fare l’antigenico come fosse un molecolare, vogliamo poterlo fare fino in fondo. Temono delle truffe?“.

Saettone, allertato dal fiume di chiamate, è preoccupato della confusione in cui si rischia di finire nei prossimi giorni: “Già oggi alcuni clienti ci hanno contattato per chiedere informazioni in merito. Ci ritroveremo con persone che vengono per poter uscire dall’isolamento ma noi non potremmo eseguire il test”.

Una decisione che Saettone non riesce a capire sia per la presenza diffusa delle farmacie sul territorio sia per la disponibilità oraria: “Siamo aperti i weekend, i medici di medicina generale non sono disponibili né il sabato e la domenica e neanche i prefestivi. Lo stesso discorso si può fare per i laboratori di analisi. Questo – conclude – creerà complicazioni e rallentamenti“.

leggi anche
Giovanni Toti
Il documento
Covid, nuova ordinanza in Liguria: test antigenici per accertare la positività e la fine quarantena
Roberto Arboscello generica
Botta e risposta
Antigenici gratis e anche in farmacia, Arboscello (Pd): “Battaglia di buon senso vinta”. Lista Toti: “Non è merito suo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.