Come nel 2018

Albenga, rubati un centinaio di carciofi in un’azienda agricola: “Un danno ingente”

La titolare: "Furti di questo tipo mettono a repentaglio buona parte della stagione, dovremo rinunciare alle prossime consegne"

furto carciofi albenga

Albenga. Nuovo furto di carciofi nel campo della Società Agricola Enrico & Lanzalaco ad Albenga in Regione Bagnoli. Un centinaio i capolini che sono stati tagliati e portati via. Una storia, purtroppo, già vista. Nel 2018 il furto fu ancora più grave. Il periodo sempre lo stesso, ovvero quello in cui i carciofi sono autentiche primizie e rappresentano un ricavo importante per le aziende produttrici.

“Ce ne siamo accorti questa mattina – sottolinea la titolare Pinuccia Enrico -. La tecnica è sempre la stessa. Con un furto di questo tipo si mette a repentaglio buona parte della stagione per un’azienda come la nostra. Proprio oggi dovevamo fare una consegna importante, è saltata. Così come dovremo rinunciare alle prossime. Ribadiamo che i carciofi così tagliati non sono facilmente commerciabili, possono andare solo a specifici destinatari. Chi compra può ben capire che sono prodotti rubati e che dietro quel furto c’è un danno ingente per aziende che lavorano sul territorio”.

furto carciofi albenga

Per ora, in base ai dati in possesso di Cia Savona, sembra trattarsi di un caso isolato. “Stiamo approfondendo quanto è successo e monitorando la situazione nelle diverse zone. Dovessimo avere altre segnalazioni faremo immediatamente una segnalazione alle autorità competenti – sottolinea Osvaldo Geddo, direttore di Cia – Agricoltori Italiani Savona -. Con la Società Agricola Enrico & Lanzalaco vedremo cosa è possibile fare per limitare i danni di questo furto ed evitarne di nuovi”.

Più informazioni
leggi anche
Furto Carciofi Albenga
Sparizione
Albenga, razzia in azienda agricola: rubati 350 carciofi

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.