Dopo due anni

A6, terminati i lavori nella galleria Montecala tra Millesimo e Altare: sono costati 6,1 milioni

L'intervento di ammodernamento ha riguardato l'impermeabilizzazione, l'illuminazione e il rinforzo di travi e pareti

Millesimo/Altare. Ci sono voluti poco più di due anni, per completare i lavori di ammodernamento previsti nella galleria Montecala, situata sul tratto dell’A6 tra Millesimo ed Altare (direzione Savona). Un intervento costato ad Autofiori 6,1 milioni di euro.

Il cantiere, aperto ad inizio 2020, ha chiuso i battenti lo scorso sabato permettendo così il ritorno a due corsie regolari. I lavori hanno riguardato l’impermeabilizzazione della galleria (di sviluppo pari a 232 metri) e il risanamento ed il rinforzo delle travi di copertura e delle pareti laterali. È stato inoltre realizzato un nuovo impianto di illuminazione a tecnologia led in modo da favorire un incremento della visibilità e dell’efficienza energetica.

galleria montecala a6 notte

“I lavori sono stati particolarmente impegnativi in quanto è stato necessario realizzare, per tutta la durata delle attività di impermeabilizzazione, una provvisoria variante di tracciato della carreggiata in direzione Torino che ha sovrappassato, in corrispondenza della galleria, quella in direzione Savona – spiega Autostrada dei Fiori in una nota – Tutti gli interventi sono stati pianificati tenendo conto della particolare geometria delle due carreggiate autostradali e studiando soluzioni operative per fasi successive al fine di garantire comunque, nei periodi a maggior flusso di traffico (tipicamente durante i fine settimana primaverili-estivi e in occasione dei ponti festivi), due corsie veicolari a larghezza ridotta”.

L’ammodernamento della galleria “Montecala” rientra nell’ambito del piano pluriennale di Autostrada dei Fiori finalizzato all’innalzamento dei livelli di sicurezza dei principali asset presenti sulle tratte gestite, ovvero viadotti, gallerie e barriere laterali di contenimento.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.