Infortunio mortale

Tragedia ad Alassio, schiacciato da un mobile: imprenditore deceduto

Il corpo senza vita è stato scoperto questa mattina, indagini in corso

Giuseppe Traina

Alassio. Infortunio domestico dalle tragiche conseguenze: un uomo, un imprenditore, è deceduto questa mattina ad Alassio dopo essere rimasto schiacciato da un mobile (una sorta di armadio-letto). E’ successo all’interno della sua abitazione, situata poco oltre il cimitero alassino.

Il corpo senza vita dell’uomo, Giuseppe “Pino” Traina, è stato scoperto intorno alle 9.30 di questa mattina da uno dei figli, il quale poi ha chiesto aiuto al custode del vicino cimitero.

Sul posto sono poi arrivati vigili del fuoco, sanitari e forze dell’ordine. Per lui non c’è stato nulla da fare e il personale medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sono in corso accertamenti sull’accaduto, con un sopralluogo accurato nell’alloggio dell’uomo: stando alle prime indagini si tratterebbe di una incidente tra le mura domestiche, tuttavia si attendono ancora i riscontri sulla tragedia.

Imprenditore deceduto ad Alassio

La morte sarebbe stata provocata dai traumi dello schiacciamento. La tragedia è avvenuta a cavallo tra ieri e oggi, ma resta da capire l’ora esatta del decesso. Sul luogo dell’accaduto, le Pompe Funebri Liguri di Albenga il cui titolare, Franco Nato, conoscente di Traina, lo ha incontrato proprio ieri pomeriggio.

Per gli investigatori pare accertata la causa accidentale. La magistratura ha disposto l’autopsia, che con tutta probabilità verrà effettuata a inizio settimana prossima.

Giuseppe Traina, classe 1952, era originario di Palermo; era il titolare della ditta Traina Servizi Ecologici, ora gestita da uno dei due figli.

Più informazioni
leggi anche
giuseppe traina
Ultimo saluto
Alassio, giovedì i funerali di Giuseppe Traina: l’imprenditore morto tragicamente schiacciato da un mobile

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.