Parola al capitano

Spotornese, Federico Dorigo: “La partita era nelle nostre mani, dovevamo chiuderla prima”

Un plauso ai sostenitori biancazzurri: "Hanno creato un qualcosa di bellissimo, dispiace molto non aver vinto"

Noli. Nocerino una traversa nel primo tempo; Canale una traversa, Pellizzari un incrocio dei pali e Puppo un palo nel secondo. Sfortuna, o scarsa precisione, dipende dai punti di vista, fatto sta che la Spotornese può recriminare per le reti mancate di un soffio. E alla fine è stata punita dalla Nolese, che l’ha raggiunta sul 2 a 2.

Il capitano Federico Dorigo, a fine gara, analizza così l’accaduto: “La partita era nelle nostre mani. Oltre ai quattro legni ci siamo divorati tantissime occasioni da gol e in queste partite, se non le chiudi, alla prima occasione ti fanno male”.

Fino alla doppia occasione capitata a Nocerino, al 33°, però, la Spotornese è parsa bloccata e timorosa. “Dovevamo giocare di più, non l’abbiamo fatto – spiega l’esperto centrocampista -. Qualche giovane ha patito un po’ il discorso derby, questa partita si sentiva. Però dovevamo chiuderla prima“.

Anche al Mazzucco i biancazzurri hanno avuto un notevole seguito di pubblico. I tifosi spotornesi, che si sono sistemati alle spalle della tribuna chiusa per un’ordinanza, hanno incitato la squadra dall’inizio alla fine. “Hanno creato dal nulla questo gruppo di ragazzi – dice Dorigo -. Hanno iniziato a venire ed hanno creato questa cosa bellissima. Giovedì sono addirittura venuti a cercare di spronarci ma non è servito e ci dispiace molto. Dovrebbero essere un punto di forza che dovremmo sfruttare di più”.

La San Francesco Loano ha vinto 1-0 sul Cisano e si è isolata in vetta. Domenica al Ruffinengo, per l’ultima giornata del girone di andata, andrà in scena lo scontro diretto. “Il nostro obiettivo è fare il meglio possibile e cercare di portare più entusiasmo possibile al campo, perché siamo una società e una squadra nuova. Sicuramente non abbiamo l’obiettivo di vincere il campionato, ci sono altre squadre più attrezzate di noi. Ci siamo trovati lì davanti e cercheremo di lottare ogni partita per restarci” conclude il capitano spotornese.

leggi anche
Giuseppe Paonessa
Post partita
Nolese, Giuseppe Paonessa: “Un pareggio ottenuto col cuore”
Spotornese
Ottava giornata
La Nolese riacciuffa la Spotornese in pieno recupero: il derby finisce 2 a 2

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.