A favore

Raddoppio ferroviario, Berta: “Da fare subito, non si può fermare per 4 persone che rappresentano il nulla”

Un'opera che vede l'opposizione di alcune categorie

andora raddoppio

Savona. “Il raddoppio ferroviario tra Finale Ligure e Andora è da fare immediatamente. Non si possono ascoltare 4 persone rappresentanti del nulla. A sostenerlo con fermezza, durante la conferenza stampa organizzata nella sede di Unione Industriali a Savona, è il direttore Alessandro Berta per lanciare un grido d’allarme sulla situazione legata al caos autostrade.

La preoccupazione manifestata stamattina dagli imprenditori savonesi ha preso di mira il traffico e i cantieri autostradali ma non è mancata l’attenzione al ferro: “Il servizio regionale ferroviario non è adeguato. Non è più rinviabile in alcun modo il dire ‘sì’ al raddoppio della tratta di Ponente“, ha detto Berta.

A opporsi a questo progetto, dopo l’annuncio dell’assessore regionale Giacomo Giampedrone e la soddisfazione manifestata da Gianni Berrino, sono stati Confagricoltura, il Wwf, Assoutenti. Il settore agricolo ha sottolineato il danno che si recherebbe agli agricoltori: “Si perderebbero 100 ettari di terreno con il conseguente rischio di chiusura di 80 imprese”.

Wwf e Assoutenti, invece, hanno sottolineato i problemi che andrebbero a pesare sui pendolari. Wwf ha focalizzato la critica sulla “scarsità di investimenti che vengono fatti da parte di Regione” e che “il raddoppio è illogico e non è la soluzione per migliorare il servizio”. Assoutenti aveva tuonato: “Non sono possibili, né convenienti, servizi collaterali e sufficienti di trasporto urbano dai vari centri abitati alle stazioni, così scomode e decentrate salvo aumentare il già caotico traffico automobilistico”.

“E’ un’opera inevitabile. E’ certo che la Regione deve riuscire a portare a casa i collegamenti tra le nuove stazioni e i comuni“, ha sottolineato Berta per ovviare al problema della lontananza delle stazioni dai centri storici, in particolare per quanto riguarda Pietra Ligure, Albenga e Andora.

“Il rischio è che come al solito in Liguria rimbalziamo in avanti per quattro stupidaggini e non viene realizzata, i territori che dicono di sì avranno priorità sui finanziamenti e sulla realizzazione delle opere. O diciamo di ‘sì’ o perdiamo l’ennesima occasione perchè realizzare il raddoppio è un’opera lunga e serve per arrivare ad avere una ferrovia decente”.

“Deve essere fatta subito e contestualmente si deve provvedere a realizzare le opere accessorie concordate tra Comuni e Rfi”, ha concluso Berta.

leggi anche
andora raddoppio
Perplessità
Raddoppio ferroviario, l’allarme di Confagricoltura: “Sparirebbero 100 ettari di terreno”
Raddoppio ferroviario wwf
Perplessità
Raddoppio ferroviario, Wwf a Berrino: “Cambierà il modo di viaggiare? Sì, in peggio”
raddoppio ferroviario andora
Contrari
Raddoppio ferroviario Finale-Andora, Assoutenti: “Progetto illogico, nuove stazioni troppo distanti”
raddoppio ferroviario andora
Rassicurazioni
Raddoppio ferroviario, Giampedrone replica alle polemiche: “Priorità. Il progetto non può essere fermato”
treni stazione principe binari trenitalia
Tra finale e andora
Raddoppio ferroviario, approvata in giunta intesa tra Regione e Rfi. Giampedrone: “Entro fine anno progetto definitivo”
raddoppio ferroviario andora
Contrari
Raddoppio ferroviario, il Comitato Territoriale: “Saranno dimezzati i passeggeri”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.