Il caso

Paziente troppo pesante: i militi non riescono a portarlo nello studio del medico

“Per fortuna il dottore è stato gentile: ha chiuso a chiave lo studio ed è sceso in ambulanza per visitarlo"

nuova ambulanza croce rossa vado

Genova-Savona. Parte da Genova la disavventura di un invalido che ha appuntamento dal medico legale con studio nella zona di Santa Rita, a Savona. Paga l’ambulanza per il trasporto ma, all’arrivo, i militi non lo portano nello studio medico perché è troppo pesante.

“Mio suocero ha chiesto ad una pubblica assistenza genovese di portarlo a Savona, – ci racconta il genero del genovese. – Ha pagato il trasporto 140 euro, peccato però che, quando i militi hanno visto che lo studio del medico era ad un piano rialzato e i gradini per arrivarci, ripidi, si sono rifiutati di portarlo su perché troppo pesante”.

È successo qualche giorno fa: “Per fortuna il dottore è una persona gentile, – prosegue nel racconto il savonese. – Ha chiuso a chiave lo studio ed è sceso in ambulanza dove ha incontrato mio suocero”.

È rammaricato il genero di quest’uomo: “Abbiamo pagato il trasporto e non pensavamo che finisse così. Davamo per scontato che lo avrebbero portato senza problemi. Mi chiedo, – sottolinea ancora, – se il dottore non fosse stato comprensivo avremmo pagato 140 euro per un viaggio a vuoto”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.