Dopo l'ultimatum

Ospedale Albenga, Toti “rinvia” l’incontro con i sindaci: “Ci vedremo nel 2022. La Regione punterà forte sul nosocomio”

"Prima dovremo sapere esattamente come evolverà la pandemia, sicuramente sarà un punto importante per lo smaltimento delle liste d’attesa"

Albenga. “Ci rivedremo senza dubbio nell’anno nuovo quando sapremo esattamente come evolverà l’epidemia Covid e quali tempi avremo per una ripartenza vera di quell’ospedale”. Così il presidente Giovanni Toti risponde alla richiesta di incontro inviata dai sindaci del comprensorio albenganese che avevano dato un ultimatum alla Regione per discutere sul Santa Maria Misericordia.

“Pretendiamo di incontrare il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti entro 10 giorni. È stato già invitato due volte, la seconda questa sera, ma non si è presentato nuovamente. Ora con un documento condiviso ne chiediamo di nuovo la presenza, ma questa volta entro 10 giorni. Se anche questa richiesta sarà evasa, ci presenteremo noi in Regione”, questa la posizione ferrea assunta venerdì 3 dicembre dai sindaci che si sono riuniti ad Albenga nell’ambito di una Commissione sanità allargata.

Ed ora arriva la risposta del governatore, secondo cui, prima di poter parlare concretamente del futuro dell’ospedale e dei tempi con qui avverrà la sua ripartenza, bisognerà attendere il termine della pandemia.

“L’ospedale di Albenga, come più volte ho avuto modo di dire, è un ospedale su cui la sanità ligure punta e punterà molto nel prossimo futuro, soprattutto nel lungo piano di smaltimento delle liste d’attesa che stiamo intraprendendo. Accelereremo non appena il Covid lo consentirà”, ha detto Toti ai microfoni di Ivg.

“È ovvio – ha proseguito – che oggi senza avere un orizzonte temporale per la fine della pandemia, è complesso prendere degli impegni. Ho chiesto a tutti i sindaci e amministratori di pazientare ancora qualche settimana”.

Tre sono i tasselli che dovranno incastrarsi per favorire la ripartenza dell’ospedale di Albenga, oggi depauperato di reparti e risorse e con un Punto di primo intervento che va avanti a stento. Si tratta, spiega Toti, del piano previsto dal Pnrr, quello dell’edilizia sanitaria dell’articolo 20 e del piano Restart che “è già partito e nel 2022 accelererà ancora”. “Non appena questi tasselli saranno allineati sarà mia cura confrontarmi con tutte le istituzioni locali, così come ho scritto nella mia risposta ai sindaci”, ha concluso il governatore.

 

 

leggi anche
Generico dicembre 2021
Condivisione di intenti
Sanità, da Albenga ultimatum dei sindaci a Toti: “Venga entro 10 giorni o andremo noi in Regione”
Tomatis cangiano albenga
Replica
Ospedale Albenga, Tomatis e Cangiano replicano a Toti: “Inaccettabile rimandare incontro, vogliamo garanzie sul futuro”
Ospedale Albenga
Richiesta
Ospedale Albenga, il Comune invita formalmente il presidente Toti in Commissione Sanità
Ospedale Albenga
Posizione
Ospedale Albenga, Pd: “Struttura moderna e mal sfruttata. Toti spieghi il suo destino”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.