Dubbi

Nuovo Conad a Loano, la minoranza: “Negozi di quartiere danneggiati. Maggioranza miope che pensa in piccolo”

"Si è lasciato costruire un volume molto importante in un’area ad elevata pericolosità idraulica, dove un cartello con scritto 'area allagabile'"

conad loano

Loano. “Tanto entusiasmo per l’apertura di un nuovo supermercato a Loano ci lascia a dir poco sbigottiti”. I consiglieri della lista di minoranza Nuova Grande Loano non nascondono la propria amarezza e delusione in occasione dell’inaugurazione del nuovo Conad sulla via Aurelia.

“Il via libera a questa operazione, durante il mandato del sindaco Pignocca, era stata causa di divisione all’interno della maggioranza per una serie di inconfutabili motivazioni, le stesse che oggi sono alla base del totale dissenso di Nuova Grande Loano di fronte a questa apertura commerciale – dice Luana Isella, capogruppo della lista – Si è lasciato costruire un volume molto importante in un’area ad elevata pericolosità idraulica, dove un cartello con scritto ‘area allagabile’ dovrebbe farci riflettere anziché gioire.”

“Ma non solo, invece di combattere con impegno per riuscire a riqualificare l’intera area delle Vignasse, destinata a suo tempo a polo alberghiero, si è preferito concedere l’apertura di un supermercato, senza una pianificazione, un programma, senza quindi sapere se rappresenterà un ostacolo a possibili futuri progetti e sviluppi nella zona – continua Luana Isella – Potrebbe anche rappresentare un precedente per Loano, che finora aveva evitato la presenza di supermercati di queste dimensioni, e nulla ci assicura che un domani anche altri marchi della grande distribuzione non aprano i loro spazi lì vicino. Parafrasando Henry Ford: ‘Dove nascono delle aziende, poi apre un supermercato’. Ma che apra un supermercato non fa nascere delle aziende. La zona delle Vignasse avrebbe dovuto e potuto essere oggetto di una più attenta riflessione e progettazione, capace di dare veramente un nuovo impulso all’economia loanese, e invece….”

“La miopia dell’attuale sindaco Lettieri va anche a discapito del futuro delle realtà economiche esistenti, che sicuramente avvertiranno il contraccolpo di questa nuova apertura. Perché la concorrenza è uno stimolo ad investire per migliorare la propria attività ed offrire maggiori servizi al cliente quando è una concorrenza leale, ad armi pari. Ma il piccolo negozio di quartiere come può competere con l’imponenza della grande distribuzione? – prosegue la capogruppo di Nuova Grande Loano – Se questa maggioranza avesse davvero a cuore il benessere delle attività loanesi, se davvero rispettasse il lavoro e la fatica dei commercianti che investono a Loano, compirebbe altre scelte, redigendo un Piano del Commercio, limitando l’apertura di attività despecializzate, facendo rifiorire Loano, e dando ai piccoli imprenditori molteplici altri aiuti. Invece il sindaco Lettieri sorride, taglia nastri e non si cura, o non capisce, le ricadute di questo tipo di amministrazione. Tanto poi ci dà i buoni spesa”.

“Questa maggioranza pensa in piccolo: esulta per 22 nuovi posti di lavoro perché non riesce ad intravedere quanti ne creerebbe, direttamente e come ricaduta sul territorio, un piano programmatico di ampio respiro, aperto all’innovazione e capace di proiettare Loano nel futuro, di catalizzare nella nostra cittadina investimenti di alto profilo – conclude la capogruppo di Nuova Grande Loano – Il sindaco Lettieri e la sua maggioranza sarebbe bene allargassero lo sguardo sul mondo, che sta cambiando velocemente, mentre loro vedono nell’apertura di un supermercato un glorioso futuro che avanza e si crogiolano nel superato derby destra-sinistra. Speriamo che crescano e davvero dimostrino di meritare il posto che occupano.”

leggi anche
conad loano
New opening
Loano, sulla via Aurelia apre il punto vendita Conad: attivate 22 nuove assunzioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.