Ordinanza

Mascherina all’aperto: dopo Sassello e Albenga, obbligo anche a Cairo Montenotte

Ma solo nel centro storico, la misura sarà valida dal 5 al 31 dicembre

Vita quotidiana coronavirus mascherine spesa fila poste vecchi

Cairo Montenotte. Obbligo di mascherina all’aperto nel centro storico da domenica 5 a venerdì 31 dicembre. È questo quando disposto dall’ordinanza del sindaco Lambertini che, in previsione delle festività natalizie e degli eventi correlati, ha deciso di seguire la scia di altri Comuni ed imporre il dispositivo di protezione non solo nei luoghi al chiuso.

Per la precisione, la mascherina dovrà essere indossata in corso Mazzini, corso Italia, corso Verdese e piazza della Vittoria. Chi non rispetterà le regole, sarà sanzionato con una multa che va dai 400 ai 3.000 euro.

Una decisione, quella del sindaco Lambertini, che arriva a sorpresa. Pochi giorni fa, infatti, il primo cittadino aveva dichiarato di non essere intenzionato a seguire questa strada. “A Cairo i contagi sono pochi, circa dieci volte meno rispetto a mesi fa, oggi circa 20. Questi dati dimostrano come la situazione nella nostra città sia sotto controllo: la popolazione si sta comportando bene. Nelle attività commerciali viene chiesto il Green Pass e la popolazione indossa la mascherina quando è prevista. Non ci sembra quindi il caso di optare per alcun provvedimento restrittivo, non lo abbiamo mai fatto durante tutta la pandemia, anche perché qui la situazione è sempre stata sotto controllo. La strada del vaccino sta dando i suoi risultati e lo dimostrano i numeri, anche nella nostra piccola città. Se il Governo deciderà per l’obbligo di mascherina ovviamente lo rispetteremo”, aveva detto.

A fargli cambiare idea, oltre alle tante manifestazioni in programma per il Natale, forse anche l’aumento dei contagi. Come comunicato sulla pagina Facebook,  al momento solo 40 i positivi in città, mentre la scorsa settimana erano circa la metà. Un numero, inoltre, quattro volte più alto rispetto a metà novembre, quando in totale i casi erano appena 9.

La città valbormidese non è la prima in provincia di Savona ad optare per questa scelta. Nel centro storico di Sassello, infatti, l’obbligo è in vigore dallo scorso 27 giugno (e lo sarà fino al 31 dicembre), nonostante il giorno successivo il Governo avesse deciso di eliminare la misura restrittiva nei luoghi all’aperto. Obbligo disposto anche per il mercato settimanale e quello mensile e tutti gli altri mercatini organizzati nel territorio.

Sulla stessa linea anche il Comune di Albenga, dove il sindaco Riccardo Tomatis ha firmato l’ordinanza che prevede l’utilizzo della mascherina anche all’aperto, ma sono in occasione di eventi, manifestazioni, mercato settimanale, mercatini dei produttori, fiere ed altre attività analoghe.

Come annunciato ieri dal prefetto Antonio Cananà, da lunedì, giorno in cui scatteranno le nuove misure anticontagio (il Super Green Pass, tra tutte), saranno intensificati i controlli da parte delle forze di polizia anche nel savonese. L’appello delle istituzioni, infatti, è quello di rispettare le regole per evitare un’ulteriore risalita dei contagi e soprattutto l’incubo lockdown.

leggi anche
Generica
Casi
Albenga, l’ordinanza del sindaco: obbligo di mascherina all’aperto, ma solo durante eventi e mercati
mascherina covid
Confermato
Spazi insufficienti a mantenere il distanziamento, in centro a Sassello resta obbligatorio l’uso della mascherina
Primo giorno per il Green Pass obbligatorio
Lettera ai sindaci
Norme anti-Covid, il Prefetto annuncia: “Sta per iniziare fase di controlli più serrati e rigorosi”
Generica
Posizioni differenti
Mascherine all’aperto, i sindaci savonesi tra favorevoli e attendisti: “Serve una linea comune da parte del Governo”
toti vaccino covid
Commento
Covid, Toti analizza i dati liguri: “Dei 25 pazienti in terapia intensiva, 24 non sono vaccinati”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.