Cordoglio

Loano, l’ultimo saluto a Eugenio Scasso: “Sempre in prima linea nella cultura e nel sociale” fotogallery

Tanti aneddoti e ricordi su una delle figure più rappresentative della cittadina loanese

funerali eugenio scasso

Loano. Folla commossa oggi pomeriggio a Loano per l’ultimo saluto a Eugenio Scasso, figura molto nota del mondo della cultura e del sociale scomparso all’età di 75 anni. I funerali sono stati celebrati da don Luciano, in una chiesa di San Pio X a Loano gremita di gente.

Non poteva mancare l’affetto e la testimonianza dell’associazione “Vecchia Loano”, che da anni organizza il CarnevaLoa, oltre all’Avis locale, con la quale collaborava con passione e dedizione.

Presenti anche ex colleghi del settore sanitario: Scasso ha lavorato per anni prima come infermiere generico ed in seguito tecnico di laboratorio, prestando servizio prima al Ruffini di Finale Ligure e poi al Santa Corona di Pietra Ligure prima della pensione.

Scasso era conosciuto soprattutto per il ruolo nell’interpretare “Puè Pepin”, una delle tre maschere tradizionali del carnevale loanese. E ogni estate dava vita al personaggio “Torquemada”, il persecutore della strega protagonista nella sfilata della Festa delle Basure.

Messaggi di cordoglio sono arrivati da molte altre associazioni carnevalesche che hanno conosciuto Eugenio Scasso nel corso delle varie edizioni del famoso carnevale loanese. Molti gli aneddoti e le storie raccontate sulla sua vita, nell’abbraccio ai familiari da parte dei presenti.

“Una persona che si sapeva ben volere per il suo attivismo continuo, dal lavoro fino all’imepgno nella cultura e nel sociale, sempre in prima linea… A suo modo” ha detto don Luciano nel corso dell’omelia. “Dietro al suo aspetto austero ed elegante si celava un uomo preparato, sincero e generoso, pronto a sostenere gli altri e la comunità”.

Dopo la cerimonia funebre la salma è stata tumulata nel cimitero di Loano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.