Sportivi savonesi del mondo

Il Covid cancella la cerimonia di premiazione degli “Sportivi Savonesi nel mondo” a Palazzo Sisto

Era inizialmente prevista per giovedì 16 dicembre alle 12 presso la Sala Rossa del comune di Savona

Palazzo Sisto piazza Sisto palazzo comune Savona

Savona. Il Covid cancella la premiazione degli “Sportivi Savonesi nel mondo” inizialmente prevista per giovedì 16 dicembre alle 12 presso la Sala Rossa del comune di Savona.

“A causa della ripresa della diffusione del contagio da Covid, con la presenza di alcuni casi che si sono verificati anche all’interno dell’amministrazione, è necessario ridurre allo stretto indispensabile le riunioni all’interno del palazzo – si legge in una nota diramata dall’assessore allo sport Francesco Rossello – Per questa ragione siamo costretti a rinviare a data da destinarsi la cerimonia di consegna dei premi agli ‘Sportivi Savonesi nel mondo’ prevista per giovedì 16 dicembre presso la Sala Rossa”.

Si terrà in una data ancora da stabilire, dunque, il conferimento del premio che il Comune ha voluto conferire, in segno di riconoscenza dell’amministrazione e dell’intera città, ad atleti, istruttori ed arbitri savonesi che hanno preso parte alla spedizione italiana alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

“La spedizione savonese è stata molto nutrita essendo composta da ben 12 persone tra atleti, istruttori, arbitri che hanno preso parte alle Olimpiadi o alle Paralimpiadi – affermava qualche giorno fa l’assessore Francesco Rossello – E’ un risultato straordinario per la nostra città che va riconosciuto e valorizzato. Non è la prima volta che atleti savonesi si impongono ai massimi livelli internazionali, per questo in futuro proporremo una modifica ai regolamenti comunali introducendo il riconoscimento ‘Sportivi Savonesi del mondo’ proprio con l’obiettivo di sottolineare e celebrare i risultati dei nostri sportivi”.

Questi i nomi dei 12 savonesi che verranno premiati: Enrica Berlingeri, giudice di canoa slalom; Chiara Rebagliati, tiro con l’arco; Fulvio Cantini, giudice di tiro con l’arco; Matteo Orsi, tennistavolo; Sandro Boraschi, direttore tecnico della nazionale italiana paralimpica di pesistica; Federica Sala, Costanza Di Camillo, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Domiziana Cavanna, della nazionale italiana di nuoto sincronizzato; Patrizia Giallombardo, commissario tecnico della nazionale italiana di nuoto sincronizzato; Mirco Ferrari, preparatore atletico della nazionale italiana nuoto sincronizzato

“Un numero così significativo di atleti savonesi nella spedizione olimpica – aggiunge il sindaco Marco Russo – è il segno più tangibile di una città viva, dove la cultura del lavoro, su cui si fonda la nostra comunità, è espressa perfettamente dalla passione e dall’abnegazione di questi sportivi. E’ bello poi constatare quanto fosse variegata la spedizione savonese, sia per età che per ruoli. Poter esprimere ai massimi livelli internazionali non solo giovani atleti, ma anche arbitri e istruttori rappresenta il simbolo di un dialogo tra generazioni, con gli atleti di ieri che mettono a disposizione la propria competenza ed esperienza per far crescere al meglio i giovani di oggi”.

leggi anche
tampone covid
Alt
Casi di Covid in consiglio comunale a Savona: giro di vite su eventi e presentazioni in municipio

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.