Festività natalizie

A Pietra Ligure l’accensione delle luminarie: “Per un Natale di luce e speranza”

Come da tradizione in occasione della festa di San Nicolò, il sindaco De Vincenzi e l'assessore Vaianella: "Sostegno all'appeal commerciale e turistico"

Generico dicembre 2021

Pietra Ligure. Come da tradizione in occasione della festa di San Nicolò, Patrono di Pietra Ligure, lunedì 6 dicembre, alle ore 17.45, verranno accese le luminarie natalizie che illumineranno tutta la città fino all’Epifania.

Come per l’edizione 2020, il costo totale del progetto è stato interamente sostenuto dal Comune di Pietra Ligure, non gravando in alcun modo sulle attività produttive che, in epoca pre covid, contribuivano in modo sostanziale alle spese.

L’allestimento, che come sempre interessa il centro storico, il santuario del Soccorso, le vie e i quartieri principali cittadini e la frazione di Ranzi, presenta diverse novità, a partire dal grande albero di natale quest’anno posizionato al centro di piazza San Nicolò, l’installazione “pallina di luce” posizionata in piazza Vittorio Emanuele II, le scenografiche illuminazioni della facciata del Palazzo Comunale, della fontana all’inizio del lungomare del centro, dell’aiuola di fronte alla stazione e di quella prospiciente via Rossello e una moltitudine di palme e ulivi decorati e illuminati sparsi un po’ ovunque in tutto il paese allestimenti che vanno ad aggiungersi agli ampliamenti, già considerevoli apportati l’anno scorso e che hanno interessato le palme e gli attraversamenti pedonali di tutta l’Aurelia, da ponente a levante, la fontana di via Messina, la rotatoria di Santa Corona e l’estensione fino delle luminaria fino a via Como in viale della Repubblica.

Tutte le luminarie sono costituite da luci a led che garantiscono un sostanzioso risparmio energetico.

“Come l’anno scorso, abbiamo nuovamente scelto di farci totalmente carico dei costi del progetto per venire incontro in modo concreto alle nostre attività produttive – esordiscono il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi e l’assessore comunale Maria Cinzia Vaianella – Gli allestimenti luminosi e le scenografiche decorazioni, oltre a portare con sé la bellezza dell’atmosfera natalizia con le sue tradizioni e mantenere vivo il senso profondo di questa festa, che è appunto un senso di ‘attesa’ e di ‘rinascita’, hanno la finalità di sostenere, insieme ad altre iniziative cui stiamo lavorando, l’immagine turistica della nostra cittadina e il suo tessuto commerciale ed economico”.

“Quest’anno, grazie alla campagna vaccinale, viviamo una situazione migliore dell’anno scorso ma ciò nonostante sarà ancora un natale costellato dalle limitazioni dovute alla necessità di contenere la diffusione del covid e quindi saranno festività natalizie e di fine anno un po’ più “lente” e magari più sobrie ma sicuramente piene di “attesa” e di speranza. Abbiamo voluto sostenere ed accompagnare questo sguardo rivolto al futuro regalando e regalandoci un Natale pieno di luci e di colori, mantenendo vive le nostre vie e lanciando un segnale di fiducia e positività e, ancora, di vicinanza alle nostre attività produttive” concludono De Vincenzi e Vaianella.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.