Atletica leggera

“Effetto Olimpiadi” e pandemia, FIDAL: Aumentano i tesserati, soprattutto tra i più giovani

I numeri trovano conferma e riscontro anche nelle principali società del savonese

Generico dicembre 2021

Savona. Fine dell’anno è tempo di bilanci per l’atletica leggera italiana. Il 2021; caraterizzato ancora dalla pandemia Covid-19 e dai trionfi azzurri ai Giochi olimpici di Tokyo nella velocità, nel salto in alto e nella marcia.

L’oro di Marcel Jacobs , rincorso da maggio proprio al meeting di Savona. Il bis nella 4×100 maschile assieme a Fausto Desalu, Lorenzo Patta e Filippo Tortu.

L’ex aequo di Gianmarco Tamberi. I marciatori fondisti Massimo Stano e Antonella Palmisano nella 20 chilometri.

Cinque ori, che hanno issato l’Italia al secondo posto nel medagliere della disciplina. Un risultato epocale, da consegnare agli annali.

Fra la nostra provicincia si sono visti inoltre gli ottimi risultati di Luminosa Bogliolo, sempre in crescita. L’ostacolista alassina, allenata da Ezio Madonia, è stata infatti capace di migliorare il proprio primato personale, facendo segnare proprio a Tokyo il nuovo record nazionale nei 100 ostacoli (12″75).

La pandemia e l’eco mediatica hanno contribuito ad avvicinare più persone all’atletica.

Sviscerando gli ultimi dati aggiornati. In tutta Italia, la Federazione Italiana Di Atletica Leggera (FIDAL) conta ad oggi 226.039 tesserati.

A dicembre 2020 erano 185.000. L’aumento rispetto a un anno fa è stato quindi di oltre 40.000 tesserati.

Per quanto riguarda la Liguria si è passati da 4161 del 2020 a più di 5300 tesserati attuali. Un aumento del 30% rispetto a dodici mesi fa.

Il dato più significativo, che vede una inversione di tendenza, riguarda soprattutto i giovani.  Non più solo podisti amatoriali delle gare domenicali, ma in particolare atleti in erba iscritti in tutte le categorie Under-15. Quindi Cadetti, Ragazzi ed Esordienti.

Nel 2019 i tesserati della provincia di Savona, nelle categorie esordiennti, ragazzi e cadetti, cioè a dire fra i 6 ed i 15 anni, erano 559; nel 2020 c’è stata una leggera flessione – 493 -, ma va tenuto anche conto delle forti limitazioni all’attività in generale del 2020. Nel 2021 i tesserati risultano ad oggi 581.

È un notevole risultato”, spigano soddisfatti il presidente provinciale FIDAL Marco Fregonese e la portavoce regionale Elena Lo Presti

“Tenuto conto che rispetto ai dati pre-pandemia non risulta una flessione, bensì un aumento, dovuto sicuramente anche al fatto che la nostra disciplina non ha più avuto limitazioni nè per ciò che riguarda gli allenamenti, nè per ciò che riguarda la partecipazione alle competizioni, considerato il privilegio del nostro sport di poter essere svolto all’aperto e di non essere uno sport di contatto”. 

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.