A gamba tesa

Distilo lascia, Lega e Forza Italia tuonano: “Tomatis non rappresenta più Albenga. Per dignità si dimetta”

“Anche l’ormai ex presidente del consiglio comunale si è reso conto di quanto questa maggioranza sia inadeguata al ruolo che è chiamata a ricoprire”

Consiglio comunale Albenga

Albenga. “Finalmente, il presidente del consiglio Diego Distilo si è reso conto di quanto questa maggioranza sia inadeguata al ruolo che è chiamata a ricoprire e ha deciso di tornare sui suoi passi uscendo dalla maggioranza, riacquisendo, si confida, un ruolo a lui più consono. Di fatto Diego Distilo si è accorto che gli impegni elettorali pattuiti da Riccardo Tomatis nel giugno 2019, all’indomani del primo turno elettorale, in cambio del suo appoggio al centro sinistra, erano farlocchi”. 

Lo dichiarano i consiglieri di minoranza di Lega, Cristina Porro e Gero Calleri, e di Forza Italia, Eraldo Ciangherotti, in merito alla decisione di Diego Distilo di “farsi da parte”, lasciando la maggioranza e il suo ruolo di presidente del consiglio comunale ingauno.

“La cattiva fede dell’allora candidato sindaco Riccardo è finalmente venuta alla luce. Tomatis, disperato per l’esito a lui sfavorevole al primo turno, si è venduto promettendo “mari e monti” al solo fine di andare a sedere sulla poltrona di primo cittadino”, hanno proseguito.

A questo punto il sindaco Tomatis prenda atto che sta in piedi con 5.219 voti, circa il 40%, sostenuto dalle sue 3 liste ‘Insieme per il futuro’, ‘Con Albenga’ e ‘Progetto comune’, mentre l’attuale minoranza conta un numero di voti pari a 6.982 voti (circa il 54%) di cui 5.772 voti (circa il 44%) di Gero Calleri, sostenuto dalle 3 liste Lega, Forza Italia-Fratelli d’Italia e ‘Calleri Sindaco’ ai quali vanno sommati i 1.210 voti (circa 10,1%) di Distilo”.

“Riccardo Tomatis oggi non rappresenta più Albenga, non ha più dalla sua parte il favore degli Albenganesi e, preso atto di questi numeri, per dignità si dimetta e torni a fare il medico, magari anche presso l’ambulatorio “cerotti” da lui tanto voluto al posto del Punto di primo intervento di Albenga, dove i cittadini pagano 60 € di ticket a prestazione erogata”, hanno concluso i consiglieri di Lega e Forza Italia.

leggi anche
diego distilo
Querelle
Distilo lascia la maggioranza, il Pd a Cambiamo: “I cittadini hanno votato Tomatis, l’amministrazione continuerà a lavorare”
Consiglio comunale Albenga
Reazioni
Distilo lascia, Tomatis (Fdi), Minucci (Azione) e Cambiamo: “Maggioranza degli elettori è all’opposizione. Situazione delicata”
diego distilo
In consiglio comunale
Colpo di scena ad Albenga, Distilo lascia la maggioranza: “Troppi problemi. Il sindaco dovrebbe dimettersi”
consiglio comunale albenga
Botta e risposta
Albenga, scontro di fuoco tra maggioranza e minoranza. L’amministrazione: “I consiglieri di Lega e Fi si dimettano”
diego distilo
Perplessità
Albenga: Distilo “lascia” la maggioranza, ma non ha formalizzato le dimissioni da presidente del consiglio comunale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.