Istanze

Sicurezza stradale e aumento casi Covid: Nuova Grande Loano interroga il sindaco

Presentata una interpellanza sulla "pericolosità oggettiva in Via Ponchielli e Via Carducci" e una mozione sull'aumento dei casi Covid

nuova grande loano

Loano. “Le richieste protocollate il 16 novembre sono differenti l’una dall’altra ma toccano temi per noi importanti”. Lo fa sapere, in una nota, il gruppo di minoranza loanese “Nuova Grande Loano”.

“Con la prima interpellanza abbiamo chiesto al sindaco Lettieri di esprimersi circa la pericolosità oggettiva in Via Ponchielli e Via Carducci – dichiara Giuseppe Rembado, consigliere di Nuova Grande Loano -. I residenti hanno più volte lamentato l’eccessiva velocità con cui vengono percorse, causa anche di diversi incidenti. In particolare l’incrocio tra Via Verdi e Via Ponchielli/Via Carducci necessita di una revisione della segnaletica. Anche per i pedoni queste strade rappresentano un pericolo, mancando i marciapiedi. Inoltre, percorrendo il lato mare del tratto di Via Carducci compreso tra Via Verdi e Via Rossini, sovente i pedoni accostandosi ai bordi della carreggiata al passaggio di macchine e furgoni, trovano ulteriore inciampo nello scolo delle acque, il cui dislivello dal piano stradale è causa di infortuni”.

“Confidiamo nel fatto che la maggioranza voglia prendere opportuni provvedimenti a riguardo, con azioni svolte ad una messa in sicurezza della zona – prosegue il consigliere Rembado -. Ci aspettiamo, così come se lo aspettano i cittadini, che il sindaco Lettieri si prenda cura della salvaguardia della sicurezza delle persone. Speriamo che la risposta a questa interpellanza non sia nuovamente una fumosa quanto inutile elencazione di dati per negare l’evidenza, come già capitato in occasione dell’interpellanza sull’alta velocità di Via Olivette e Via degli Alpini.”

La seconda è una mozione e riguarda la nuova impennata di casi di Covid-19 – spiega Luana Isella, Capogruppo di Nuova Grande Loano – chiediamo al sindaco Lettieri e alla sua giunta di prendere ufficialmente una posizione per dare impulso alla campagna vaccinale necessaria per arginare la pandemia, e dichiarare chiaramente se e quali interventi di informazione intendano attuare per aumentare il numero dei vaccinati. In particolare, dal vicesindaco dottor Bocchio, dalla prima ora impegnato a combattere la pandemia e sostenitore della campagna vaccinale, ci aspettiamo una ferma presa di posizione al riguardo”.

“Parallelamente esortiamo il sindaco ad agire velocemente per pulire le scritte no-vax che ancora deturpano le mura storiche di Loano in Piazza Cadorna e nei pressi dell’ex convento di Sant’Agostino. Atti vandalici di fronte al quale le istituzioni devono esprimere la propria indignazione non solo a parole, ma soprattutto rimuovendole. Un segnale chiaro che indichi come il vandalismo non possa essere un modo per esprimere la propria opinione. E in questo senso avremmo voluto vedere il sindaco Lettieri agire con maggior sollecitudine”, conclude la capogruppo Isella.

leggi anche
Generico ottobre 2021
Conosciamola meglio
“Io, volontaria con i migranti premiata dagli elettori”: a Loano Francesca Munerol vince perdendo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.