Terza giornata

La Priamar vince sul campo della Nolese e resta a punteggio pieno

Le doppiette di Bianco e di Vallone dal dischetto consentono ai rossoblù di concretizzare la superiorità espressa nel gioco

Nolese

Noli. La terza giornata del girone B di Seconda Categoria si è aperta ieri sera col successo della Spotornese; oggi San Francesco Loano e Priamar Liguria sono chiamate a rispondere ai biancazzurri, per restare a punteggio pieno.

I savonesi, che hanno vinto le prime due partite battendo Varazze “B” e Borgio Verezzi, sono ospiti della Nolese, anch’essa imbattuta in campionato avendo pareggiato col Quiliano&Valleggia “B” e vinto con la White Rabbit United.

Priamar che, in precedenza, si era classificata seconda nel girone di Coppa Liguria con due vittorie e una sconfitta; competizione alla quale i biancorossi non avevano partecipato.

La cronaca. Bruno Saporito e Gabriele Balbo schierano la Nolese con Paonessa, Marengo, Semry, Aonzo, Gibba Bubacarr, Riesi, Valdora, Acunzo (cap.), Dakoli, Dabove, Gandoglia. 

A disposizione: Fontana, Pastorino, Calcagno, Restuccia, Oliveri, Yupanqui Villanueva, Marengo.

Alessio Bresci presenta la Priamar con Quaranta, Cyrbja, Casalinuovo, Colombi (cap.), Hasani, Morando, Vallone, Bianco, Bianchi, Esposito, Ferrigno.

In panchina: Mandaglio, Barba, Bardhi, Lavagna, Andriello, Costa, Battaglia.

Dirige la partita Luca Novaro Mascarello della sezione di Imperia.

Si gioca in una giornata nuvolosa e molto ventosa. Forti e fredde raffiche sferzano il campo di Voze. Una trentina gli spettatori in tribuna.

Locali in maglia e calzettoni biancoverdi, con calzoncini verdi; portiere in biancorosso. Ospiti in maglia rossa, calzoncini e calzettoni blu. L’arbitro fa cambiare maglia al numero 1 nolese, che si veste di giallo.

Nolese con Paonessa tra i pali; in difesa da destra Riesi, Marengo, Aonzo, Semry; a centrocampo Gandoglia, Acunzo e Gibba; Dakoli, Dabove e Valdora a comporre il reparto offensivo.

Priamar con Quaranta in porta; Cyrbja, Hasani, Morando e Casalinuovo in difesa; Colombi, Esposito e Ferrigno sulla mediana; Bianchi e Bianco esterni d’attacco con Vallone punta.

Al 2° apertura per Bianco sulla sinistra, il numero 8 salta un avversario e serve al limite Ferrigno: conclusione indirizzata sotto la traversa, Paonessa para in angolo.

Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina respinta corta e Colombi prova la conclusione, ribattuta.

Al 5° Bianchi sulla destra va sul fondo e crossa, palla in area per Bianco che riceve una spallata da Riesi e cade a terra: calcio di rigore. Vallone di potenza lo trasforma. 0 a 1.

Al 9° ammonito Acunzo per un fallo su Ferrigno.

All’11° Colombi prova il destro da fuori, debole e a lato.

Al 13° Dabove lancia Valdora, Quaranta esce al limite per anticiparlo, il numero 7 interviene in modo pericoloso sul portiere e viene ammonito.

Al 15° ripartenza ospite, Bianco avanza sulla sinistra e serve Vallone: fuorigioco.

Al 16° Esposito batte a sorpresa una punizione e lancia Bianchi, tra lui e la porta c’è solo Paonessa che è bravo nell’uscita. Bianchi si deve allargare e conclude a lato.

Al 18° Bianco riceve palla in piena area e da pochi passi calcia a rete colpendo il palo, Semry spazza via.

Al 20° la Priamar raddoppia. Cross alto dalla destra di Cyrbja, Bianco in area svetta di testa, la palla colpisce la schiena di Riesi che lo sta contrastando e si infila in rete. 0 a 2.

Al 24° Colombi recupera un rinvio errato e serve in verticale Vallone che si gira e tira, Paonessa in presa bassa.

Al 25° Gibba, che da alcuni minuti gioca avanzato al posto di Dakoli, calcia in diagonale e la palla esce di poco.

Al 27° Dakoli verticalizza per Gibba che si libera di Morando e, a tu per tu con Quaranta, lo trafigge. 1 a 2.

Immediatamente la Priamar torna sul doppio vantaggio. L’arbitro vede un tocco di mano in area di Semry: ammonizione e calcio di rigore. Dal dischetto Vallone è ancora implacabile. 1 a 3 al 29°.

Gibba al 32° guadagna una punizione. Ammonito Hasani. La calcia Acunzo, Quaranta non trattiene, a nessuno dei giocatori locali riesce il tap-in.

Al 37° Vallone è ancora fermato in fuorigioco sul tocco di Esposito che lo lanciava a campo aperto.

Al 41° Quaranta rilancia, Vallone prolunga e Bianco si invola verso la porta, ma si allunga il pallone e Paonessa riesce a toglierglielo.

Cartellino giallo a Dabove al 42°. La punizione, seppur da posizione defilata, è calciata bene in porta da Esposito: Paonessa respinge. Poi, prima Morando e poi Vallone calciano a rete ma entrambe le conclusioni sono respinte nell’area piccola da Gibba.

Si va al riposo dopo mezzo minuto di recupero con la Priamar in vantaggio per 3 a 1.

Secondo tempo. Tra i padroni di casa in campo Oliveri e Yupanqui Villanueva al posto di Riesi e Gandoglia. Tra i savonesi Calcagno per Casalnuovo: il numero 14 si sistema terzino destro e Cyrbja si sposta sulla.

Il primo tentativo è di Semry al 2°, ma non trova la porta.

Seconda frazione giocata a ritmo più blando. La Nolese mostra di voler provare a riaprire l’incontro ma non riesce ad andare al tiro: la Priamar gestisce bene e cerca più volte di rendersi pericolosa con rapide verticalizzazioni in ripartenza.

All’11° Bianchi sul lato destro dell’area va via bene all’avversario, si accentra e calcia: sul fondo.

Al 15° Andriello prende il posto di Ferrigno.

Al 17° punizione di Yupanqui a cercare Acunzo, Bianchi di testa si rifugia in angolo.

Al 19° veloce cambio di fronte, Colombi in area va al tiro per due volte: il primo è parato da Paonessa, il secondo è alto.

Poco più tardi Andriello arriva a rimorchio e ha spazio per il tiro: alto. Poi Paonessa è costretto ad intervenire per respingere una conclusione ravvicinata.

Al 21° Pastorino prende il posto di Semry.

Inizia a piovere. Si continua a giocare prevalentemente nella metà campo nolese. La difesa rossoblù non corre rischi.

Al 28° palla da Esposito a Bianchi che ha spazio per il tiro ma viene fermato in fuorigioco.

Entrano Restuccia al 32° al posto di Acunzo e Barba per Hasani.

Al 33° punizione insidiosa di Yupanqui, Gibba non arriva per poco alla deviazione.

Al 34 la Nolese riapre la partita. Fallo in area di Barba, in un contrasto in cui finiscono a terra Gibba e Valdora. L’arbitro assegna il rigore, Dabove lo trasforma. 2 a 3. 

Palla al centro e nel giro di pochi secondi la Priamar ristabilisce le distanze. Palla in area dove Bianco di prima intenzione calcia a rete e insacca. 2 a 4.

Al 40° viene ammonito Colombi, immediatamente sostituito con Lavagna.

Al 41° Vallone chiede l’ammonizione di un avversario e si vede mostrare il cartellino giallo.

Al 43° dentro Costa per Vallone.

Al 44° Dakoli prova dal limite, facile la presa di Quaranta. Il numero 9 si fa male e lascia il posto a Marengo.

Al 46° cartellino giallo all’indirizzo di Esposito.

Al 49° punizione di Cyrbja, alta.

Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio. La Priamar si impone per 4 a 2 e resta in vetta a punteggio pieno con Spotornese e San Francesco Loano. Un successo meritato da parte della squadra di mister Bresci, che ha mostrato il suo valore, superiore alla formazione locale, pur volenterosa e decisa a non arrendersi. La Nolese rimane ferma a quota 4 punti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.