Inserimento

Scuole, sottosegretario Costa: “Ripristinare presidio medico negli istituti per fare prevenzione ed evitare Dad”

"La proposta avanzata dall'onorevole Maurizio Lupi verrà rinnovata all'esecutivo"

Generica

Liguria. “Ripristinare un presidio medico-infermieristico all’interno degli istituti scolastici per tutelare bambini e ragazzi, come già previsto alcuni anni fa”. E’ questa la proposta avanzata dall’onorevole Maurizio Lupi, presidente di Noi con l’Italia, e che il sottosegretario di Stato alla salute Andrea Costa desidera rinnovare all’esecutivo.

“La circolare congiunta del Ministero della Salute e dell’Istruzione in merito alla revisione del protocollo sulle quarantene nelle scuole rappresenta una scelta prudenziale e provvisoria condivisa con le Regioni, in base anche ai dati a nostra disposizione sull’aumento dei contagi tra gli under 12, per i quali stiamo attendendo nei prossimi giorni l’approvazione del vaccino da parte dell’Aifa” afferma Andrea Costa, che prosegue: “La priorità del Governo però resta la didattica in presenza ed è nostro dovere creare le condizioni affinché ciò accada”.

“Il ritorno, ma soprattutto la permanenza in classe delle nostre studentesse e dei nostri studenti è fondamentale e di importanza primaria da diversi punti di vista: didattico, psicologico, di relazione. Gli alunni italiani hanno già sofferto troppo l’isolamento, pagandone il prezzo più alto – aggiunge Costa -. Le risorse del Pnrr sono un’opportunità da sfruttare in questa direzione. Mi sono fatto carico personalmente della questione perchè ritengo che rappresenterebbe un concreto investimento sulla scuola e sul futuro dei più giovani, anche in termini di prevenzione” conclude.

Più informazioni
leggi anche
Generica
Si cambia
Troppi contagi a scuola, arriva il dietrofront del Governo: “Classe in quarantena con un positivo”
Generica
Formazione
Scuola, approvato il piano di dimensionamento scolastico. Cavo e Scajola: “Offerta rafforzata”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.