Altre news

Preventivo zanzariere: quali sono i costi e le tipologie?

Tende, pergole e zanzariere: da Cama Tende Design vasta scelta e qualità garantita

Le zanzariere sono molto utili per proteggere un ambiente dagli insetti fastidiosi, che causano anche punture pruriginose. Pertanto, è bene istallarle su tutte le porte e le finestre che si affacciano sull’esterno. Inoltre, è fondamentale assicurarsi che non siano rotte, poiché anche un piccolo buco rende inutile l’istallazione della zanzariera, in quanto agli insetti basta un piccolo varco per passare. In questo caso, è possibile sia ripararle che sostituirle, richiedendo un preventivo zanzariere specificando il tipo di lavoro da effettuare.

Quanto costano le zanzariere?

Quale è il prezzo dell’istallazione delle zanzariere per porte e finestre? A questa domanda non è possibile dare una risposta univoca. Il costo delle zanzariere dipende da diversi fattori: dalla tipologia di zanzariera da istallare, dai dispositivi di sicurezza, dal montaggio (voce da non considerare se ci si affida al fai-da-te), dal trasporto e dalla garanzia offerta. Inoltre, a volte è previsto anche un corrispettivo da pagare per lo smaltimento dei vecchi infissi, laddove presenti. In altri casi, invece, questo servizio è compreso nel prezzo. Pertanto, è bene richiedere un preventivo per zanzariere onnicomprensivo e considerare tutti i dettagli.

Prendere le misure

Prima di richiedere un preventivo per le zanzariere, bisogna prendere le misure, in quanto il professionista può richiederle per elaborare un preventivo. Ciò significa considerare la profondità disponibile sul muro: i modelli di zanzariera diversi hanno ingombro differente, e nel considerare tale ingombro occorre pensare anche alla presenza di maniglie, ganci ed altri dettagli sporgenti. Inoltre, vengono spesso richieste le misure luce, ovvero quelle che vanno da un muro all’altro, da considerarsi nel punto esatto dove va istallata la zanzariera. In questo caso, è bene misurare lo spazio in più punti. Se si ha una parete irregolare, bisogna comunicarlo, specificando la misura più piccola. In caso di spazi vuoti, essi andranno riempiti con del silicone, anche se è preferibile optare per modelli dotati di compensatori o guide telescopiche.

I tipi di zanzariera

Dopo aver preso le misure, richiesto ed ottenuto un preventivo zanzariere, è il momento di scegliere quelle più confacenti alle proprie esigenze. Infatti, esistono differenti tipologie di zanzariere, ciascuna con le proprie caratteristiche e, di conseguenza, i propri costi. Le più comuni sono le zanzariere a rullo, facili da montare ed anche da pulire. In questo caso, il meccanismo di apertura e chiusura è basato su delle guide poste lateralmente, che permettono alla rete di scorrere in modo semplice. Tuttavia, questa soluzione non è indicata per le finestre e le porte di piccole dimensioni oppure dalle forme irregolari. In questo caso, infatti, potrebbe essere meglio utilizzare una zanzariera realizzata su misura. In questo caso, è possibile rivolgersi ad un professionista al fine di richiedere un preventivo zanzariere specificando la richiesta di avere serramenti personalizzati. Un altro tipo di zanzariera è quella ad incasso, che si può integrare ad un blocco di serramento. In questo caso, si può nascondere il profilo di alluminio per un effetto estetico molto gradevole. La zanzariera plissettata, invece, è dotata di una struttura “a molla”, mentre il telaio viene in genere realizzato in PVC sottile ma resistente.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.