Pienone

Orientamenti, oltre 46mila visitatori nel giorno dell’inaugurazione: ecco il programma di oggi

Toti: “Salone atto coraggioso ragionato e benchmark per il Paese”. Cavo: “Raggiunto il massimo della capienza”

orientamenti 2021

Genova. Cinquemila presenze alla prima giornata di Orientamenti 2021 all’interno dei Magazzini del Cotone: un flusso che ha esaurito la massima capienza consentita facendo segnare un sold out al momento dell’inaugurazione di ieri mattina, all’evento con il giudice della Corte Costituzionale Francesco Viganò e all’incontro con il professor Matteo Bassetti e con il mondo delle professioni sanitarie. Alto il flusso agli stand e in tutti gli incontri della giornata a cui si aggiungono quello virtuale, di chi ha seguito gli eventi collegandosi alle piattaforma, al sito e a Youtube per un totale di 41.715 visitatori on line. 

“Cinquemila presenze fisiche e oltre 41mila in collegamento, per un totale di 46.715 visitatori a questa prima giornata, sono un grande segnale di react. Sono la risposta che studenti, docenti, genitori hanno voluto dare condividendo con la loro partecipazione il titolo di questa manifestazione: sono l’esempio più evidente di chi non sta fermo, ma partecipa, si informa per fare o accompagnare le scelte giuste per il futuro .- commenta Ilaria Cavo, assessore all’Istruzione di Regione Liguria – Questi numeri confermano che questa formula mista, se pur con le limitazioni dovute alle norme anti covid, funziona. Siamo orgogliosi che sia partito da qui il primo salone per gli studenti in presenza. Un grazie soprattutto a tutti i ragazzi che fin da subito hanno saputo reagire, hanno saputo cogliere l’opportunità di dare questo forte messaggio e che saranno con noi, ne siamo certi, anche nei prossimi giorni”.

Il salone è stato inaugurato ieri mattina alla presenza del ministro all’Istruzione Patrizio Bianchi, del ministro al Lavoro Andrea Orlando video collegato, e del Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti che ha rimarcato l’importanza del Salone. “Si tratta – ha detto Toti – di un evento benchmark per il Paese, un salone che rappresenta un atto di coraggio ragionato, soprattutto in un momento come questo. A dimostrazione che il Covid fa paura, ma grazie al vaccino si può tornare a vivere”. “Non dimentichiamo – ha aggiunto Toti – che il nostro è un Paese che ha un tasso di disoccupazione alto e che ha una carenza di mano d’opera in molti settori, pertanto orientare è molto importante”. Quanto all’orientamento e alle scelte Toti si è rivolto ai giovani dicendo “non dovete mai dimenticare che quello che conta non è ciò che trovi alla fine di una corsa, ma quello che provi mentre corri”.

“Il salone Orientamenti è il massimo appuntamento in Italia in cui formazione e lavoro si prospettano alle nuove generazioni – ha sottolineato l’assessore regionale al Lavoro Gianni Berrino – L’obiettivo è fare in modo che i nostri giovani abbiano le idee più chiare in merito ai propri sbocchi professionali. E’ importante che il salone sia tornato in presenza : il confronto tra le aziende che hanno ottenuto grandi risultati, le persone che hanno raggiunto grandi obiettivi, i ragazzi prossimi a entrare nel mondo del lavoro sono infatti il fulcro e la missione di Orientamenti”. 

I giovani sono stati l’esempio del React, nell’edizione 26 del Salone Orientamenti dedicato appunto alla reazione che ha preso il via oggi ai Magazzini del Cotone al Porto antico di Genova. Una reazione alla pandemia ma anche agli eventi della vita come hanno ben dimostrato i tre studenti che hanno preso parte alla kermesse inaugurale nella Sala Maestrale: Maria Andrea Cesari, la studentessa dodicenne di Varazze che dopo un grave incidente, grazie al teatro, ha recuperato la sua piena operatività; o le storie intrecciate di Federica Centorrino, trent’enne di Gioia Tauro, arrivata a Genova all’ospedale San Martino nel 2013 per combattere le sue malattie e poi iscriversi a Scienze Infermieristiche e di Miriam Colombo, ventenne affetta da fribrosi cistica, da paziente dell’ospedale Gaslini a studentessa della facoltà di Medicina seguendo l’esempio dei medici che l’hanno curata, entrambe invitate al ballo delle debuttanti di Stesa per il loro impegno sociale; poi Giovanni Enriquez allievo dell’Istituto Nautico di Camogli che ha raccontato in un video su TikTok che ha totalizzato quasi un milione di visualizzazioni, la sua felicità per il ritorno a scuola in presenza. La stessa reazione del giudice Francesco Viganò della Corte Costituzionale che ha saputo illustrare ai giovani il suo percorso per arrivare a una tale meta, dopo essere stato professore di diritto penale all’Università di Milano e all’Università Bocconi. Un curriculum a tutto tondo che ha guardato al mondo fin da studente, viaggiando ovunque e anticipando l’ Erasmus delle attuali giovani generazioni. Il senso di una presenza che si lega non solo alla Corte Costituzionale, ma a un percorso sfaccettato che ha reso le tante occasioni un’opportunità di crescita. 

All’inaugurazione hanno presenziato i rappresentanti del comitato Promotore: il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Ettore Acerra, il Magnifico Rettore Federico Delfino, il vice presidente di Camera di Commercio Genova Paolo Odone, il vice sindaco di Genova Massimo Nicolo’ , il vescovo ausiliare Nicolo’ Anselmi, e tra gli esponenti della giunta regionali gli assessori allo sviluppo economico Andrea Benveduti e allo Sport e Pari Opportunità Simona Ferro. 

Nel pomeriggio, visita agli stand del ministro all’Università Maria Cristina Messa. Accompagnata dal magnifico rettore, dall’assessore Ilaria Cavo e dalla Prorettrice Giulia Pellegri si è intrattenuta a dialogare con gli studenti che orientano i ragazzi agli stand dell’ateneo. 

“L’orientamento – ha detto Messa – è da ristudiare perché deve essere un modo per aiutare i giovani a scegliere, e non solo un elenco di possibilità. Quindi il salone rappresenta una possibilità per aiutare i ragazzi a trovare meccanismi di autovalutazione affinché abbiano un’idea per scegliere, che sia concreta e forte. L’offerta universitaria deve essere più vicina al mondo del lavoro, più vicina al bisogno e alla domanda, in questo momento c’è un diseallineamento. Si devono anche cercare di studiare corsi nuovi che sappiano incontrare gli interessi delle giovani generazioni che hanno un modo di apprendimento diverso.”.

Numerosi gli incontri della giornata in cui i testimonial delle aziende hanno parlato ai giovani. Come l’ad di Fincantieri Giuseppe Bono che ha parlato della capacità di reazione attraverso un gioco di squadra e della scommessa sulla formazione. Una capacità di reagire, attraverso l’innovazione, elemento fondante della vita del Paese. “Non basta uscire dal tunnel della pandemia – ha detto Bono – bisogna uscire dai lunghi anni della bassa crescita. Da un lato si devono prendere i giovani che non lavorano e non studiano uno per uno e inculcargli che devono lavorare perché il lavoro è dignità e lo studio è propedeutico a raggiungere questa dignità. Ai nostri giovani voglio dire di non avere paura, di mettervi in gioco e avere fiducia in voi stessi perché chi ha paura del futuro non ha futuro. La formazione e l’acquisizione di competenze, la cultura, intesa anche come conoscenza del passato che ci forma per il futuro, sono elementi essenziali per reagire e per permetterci di vincere nuove sfide”.

Bono ha parlato anche della necessità di rivedere lo strumento della cassa integrazione che deve essere finalizzata alla formazione, per consentire ai lavoratori di ritornare alla piena operatività. Pertanto secondo Bono si deve difendere la capacità di avere le figure che servono. Gli ITS sono lo strumento più potente che si ha – ha detto l’ad- C’è una grande economia, l’economia del mare e deve essere uno dei luoghi attraverso cui esprimiamo l’eccellenza del nostro paese”. 

Amore e passione sono state le molle di Matteo Bassetti, primario alla Clinica di Malattie Infettive al Policlinico San Martino di Genova, che lo hanno portato ai vertici della sua professione. Per lui la reazione è stata quella di formarsi fuori dalla sua città, prima negli Stati Uniti e poi a Udine. “Nulla arriva per caso – ha detto Bassetti – il percorso formativo di un medico è pieno di ostacoli e con tempi lunghi, ma poi le soddisfazioni arrivano”, ha dichiarato ai ragazzo in un evento dedicato alle professioni sanitario tutto esaurito. 

Reazione e cuore sono i due concetti espressi nel suo intervento da Robert Koren, Vicepresidente SouthernEurope Belmond nell’ambito del convegno “Se il turismo è racconto”. “In una proposta progettuale su due corsi indetti con Regione nella ristorazione e nel ricevimento si era chiesta garanzia occupazionale che è stata data al 100% rispetto ad un 60% richiesto – ha sottolineato Koren – Questo certifica che anche qui il settore turistico è in espansione. Il nostro valore umano è il vero capitale. Le competenze sono la passione la determinazione, l’energia e voler conquistare e lavorare con il cuore”. 

I PRINCIPALI EVENTI DI OGGI

Ore 9.30 (Sala Grecale) “Mobilità fa rima con sostenibilità” Convegno sui treni veloci, leggeri e sostenibili. Partecipano l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino, Marco Piuri Dg Gruppo FNM, Leonardo Impagliazzo Hitachi Rail, Gian Luca Grondona Webuild, Sabrina De Filippis, direttore business regionale Trenitalia, Bibop Gresta, presidente Hyperloop Italia.

Ore 11.30 (Sala Grecale) Convegno nazionale sulla riforma dell’orientamento – “La scuola delle regioni” con gli assessori regionali e il confronto con il ministero dell’Istruzione su come impostare la riforma dell’orientamento nelle scuole.

Ore 11.30 (Sala React – Modulo 5) Convegno “Innovazione in azione” – Incontro con l’ad di Leonardo SpA Alessandro Profumo;

ore 15.00 (Streaming) Diventare imprenditore di se stessi – Andrea Benveduti e gli startupper liguri che hanno partecipato a Smart Cup Liguria dal 2013 a oggi;

Ore 17 – (sala React) “Reattività e Flessibilità: gli ITS accompagnano le imprese nel cambiamento”. Presenti, tra gli altri, il presidente di ITS Italia Guido Torrielli e il sottosegretario al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Gabriele Toccafondi;

Ore 18.30 (Sala React) “Un ingegnere nello spazio”: incontro con Mauro Prina, SpaceX, missione su Marte – Il sogno spaziale di Elon Musk;

Ore 20.30 (Sala Maestrale) “Notte dei Talenti” con il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. Intervengono l’attore Paolo Rossi, il rapper Izi, Martina Pastorino vincitrice del premio Student Prize Paper Award, Diego Barbieri, Alfiere della Repubblica. 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.