Savona/Val Bormida. “Io e il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri andremo dal sottosegretario che si occupa di carceri e chiederemo che venga realizzato in Val Bormida“. A dirlo è il consigliere regionale di Cambiamo Angelo Vaccarezza in seguito a quanto detto ieri dal deputato del Partito Democratico Franco Vazio.

Vazio ha annunciato ieri che il 14 gennaio si svolgerà un sopralluogo decisivo per il nuovo carcere in provincia di Savona, la tappa finale che porterà all’iter realizzativo della nuova struttura penitenziaria.

“Ieri ho letto con stupore le dichiarazioni dell’onorevole Vazio – commenta Vaccarezza – ribattute da due parlamentari della Lega che contenti dicevano ‘ce l’abiamo fatta, il 14 gennaio torniamo sul territorio savonese per scegliere dove fare il carcere’. Ma a voi sembra un risultato? Il carcere è stato chiuso 5 anni fa, in cui nulla è successo se non parole e denari buttati via perchè era stato individuato un sito in cui erano stati fatti carotaggi”.

E ricorda i sopralluoghi che sono stati fatti nell’inverno 2021: “Il territorio si è ribellato e noi abbiamo chiesto con forza che il carcere si facesse e in Val Bormida – aggiunge il consigliere arancione -, gli ispettori del ministero sono venuti a febbraio a Cairo e Cengio nei territori che erano stati messi a disposizione dalle due amministrazioni comunali”.

“A luglio siamo partiti io e Olivieri e siamo andati al ministero a parlare con il sottosegretario responsabile – ricorda Vaccarezza -. Abbiamo scoperto che i soldi non c’erano e che era tutta da vedere la volontà di fare un carcere in provicnia di Savona e leggiamo che il 14 gennaio torneranno sul territorio, ci han messo un anno per perdere i fondi dell’anno scorso“.

Noi torneremo nelle prossime settimane a Roma e chiederemo un appuntamento al sottosegretario Francesco Paolo Sisto per verificare se il trionfalismo corrisponde alla volontà di fare il carcere“, conclude Vacccarezza.

L’appuntamento del 14 gennaio segue le precedenti visite nel febbraio scorso dei funzionari ministeriali competenti, con al centro le aree ex Acna a Cengio e l’area cairese del Tecchio. Nei mesi scorsi non erano mancate anche polemiche in Consiglio regionale, mentre il Consiglio provinciale aveva approvato un ordine del giorno per chiedere “una accelerata” rispetto alla procedura in atto e definire la costruzione del nuovo carcere.

leggi anche
comune cairo carcere polizia penitenziaria
Annuncio
Nuovo carcere nel savonese: a gennaio la scelta del sito per la nuova struttura
Angelo Vaccarezza Pierangelo Olivieri
Dialogo
Nuovo carcere, Vaccarezza e Olivieri ricevuti a Roma dal ministro
aree acna
Stallo
Nuovo carcere, la maggioranza di Toti accelera sulla Val Bormida. Sansa scettico: “Meglio vicino a Savona”
sopralluogo carcere cairo
Incontro
Carcere nel savonese, Cairo in pole per la nuova struttura penitenziaria: ipotesi al Mims per la validazione
carcere dotta cengio
Reazione
Carcere a Cairo e non a Cengio, Dotta: “Scelta illogica che caso strano arriva prima delle elezioni”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.