NovitÀ

Fratelli d’Italia, a Ceriale nasce il circolo intitolato a Giorgio Almirante

L'annuncio è stato dato da Claudio Cavallo, coordinatore provinciale di Savona del partito guidato da Giorgia Meloni

Fratelli d'Italia Ceriale

Ceriale.  “Il 4 novembre 2021, tredici patrioti si sono riuniti in assemblea e hanno costituito a Ceriale il circolo di Fratelli d’Italia intitolato all’on. Giorgio Almirante, storico segretario del MSI”. L’annuncio è stato dato da Claudio Cavallo, coordinatore provinciale di Savona del partito guidato da Giorgia Meloni.

L’assemblea degli iscritti ha eletto all’unanimità presidente del circolo Fabrizio Marabello che sarà coadiuvato da Silvia La Grotteria (vice presidente), Luca Langé (segretario) e Giacomo Roccaforte (tesoriere).

“La scelta della data, ovvero il 4 novembre e della sede in Lungomare generale Armando Diaz non è casuale” – afferma Marabello – “Noi militanti di Fratelli d’Italia oltre che sovranisti, siamo patrioti e il 4 novembre è la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Inoltre, il generale Diaz, Comandante delle Forze Armate Italiane fu colui che nel 1918 comunicò la Vittoria contro le truppe austro-ungariche e la fine della Grande Guerra … Il modo migliore per iniziare la nostra attività politica a Ceriale”.

Sull’intitolazione del circolo ad Almirante, il presidente Marabello spiega: “Intitolare un circolo di Fratelli d’Italia all’onorevole Giorgio Almirante è un atto di rispetto e di amore nei confronti di uno dei padri della destra italiana; un atto che deve essere costante non solo a parole ma soprattutto con i fatti. FdI è l’erede del Movimento Sociale Italiano e della ‘fiamma tricolore’ che, non a caso, compare sul simbolo del nostro partito e che, in passato, era già presente sia in Alleanza Nazionale sia nel MSI fondato nel 1947 da Giorgio Almirante e Pino Romualdi”.

“Fu un vero uomo di Stato, serio e onesto che ha lavorato per quarant’anni in Parlamento; che ha partecipato a pieno titolo alla vita politica e parlamentare della repubblica italiana; che fu un grande se non il migliore oratore della storia repubblicana; che i suoi discorsi sono stati pubblicati dal Parlamento; che è stato ricordato in tutte le sedi istituzionali da presidenti della repubblica, premier, leader di ogni versante politico e presidenti delle Camere. Almirante diede il via alla creazione di una destra di pacificazione nazionale, di condizionamento politico, di alternativa al sistema, corporativa, europea, occidentale. Il suo successo fu nell’aver guidato un partito come l’MSI che aveva milioni di voti in anni difficili, salvaguardandone la sua identità tra mille difficoltà e scissioni. Nonostante l’essere stato un politico , si guadagnò il rispetto degli antagonisti perché era un vero. La destra italiana non può che essere grata a Giorgio Almirante e noi seguiremo il suo insegnamento”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.