Tutele

Consiglio regionale, Sì unanime a progetto di lotta alla Vespa Velutina

Intensificare le azioni di contrasto all'insetto killer

vespa velutina

Liguria. Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno 283, presentato da Paolo Ugolini (Mov5Stelle) e sottoscritto dal collega del gruppo, che impegna la giunta ad avviare un’efficace opera di contenimento e contrasto alla diffusione della Vespa Velutina, operando, in questo modo a sostegno sia dell’apicoltura che dell’agricoltura ligure.

Nel documento si rileva che la Vespa Velutina, è specializzata nell’attaccare l’Ape Mellifera e che le vespe operaie di un singolo nido di Vespa Velutina sono in grado di predare 25-50 operaie mellifere al giorno, quindi una colonia di Vespa Velutina è capace di indebolire pericolosamente uno o più alveari in una stagione.

Stefano Mai (Lega Liguria-Salvini) ha annunciato voto favorevole e, già assessore regionale all’agricoltura, ha ricordato gli interventi attuati dalla giunta per contrastare la diffusione della Vespa Velutina.

Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) e Ferruccio Sansa (Lista Ferruccio Sansa presidente) hanno annunciato voto favorevole.

Sono molto importanti le segnalazioni da parte di tutti i cittadini oltre che degli apicoltori liguri sull’eventuale presenza sul territorio di questo pericoloso insetto che mette a serio rischio le nostre produzioni.

La Vespa velutina o calabrone asiatico dal 2012 sta infatti causando ingenti perdite di alveari in alcune zone del ponente ligure. Per affrontare questa minaccia sono attive nel ponente ligure diverse squadre costituite da volontari della Protezione Civile, che in questi anni hanno arginato in modo encomiabile il fenomeno, mettendo a disposizione esperienza e attrezzature per contribuire alla eliminazione dei nidi, in funzione della sicurezza dei cittadini e della pubblica incolumità.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.