Fondi

Carige e Unione Industriali di Savona spiegano agli imprenditori le nuove norme sulla concessione dei finanziamenti

Un incontro online aperto al pubblico che si terrà il 1 dicembre per illustrare le novità introdotte dalla normativa europea in materia di erogazione del credito alle imprese

soldi

Savona. “Come cambia l’istruttoria per la concessione e l’erogazione del credito alle imprese secondo le nuove Linee Guida Europee. Le modifiche del rapporto con la banca e le nuove procedure per la concessione di prestiti” questo il titolo del webinar che si terrà mercoledì 1 dicembre, dalle 16 alle 18, a cui sono invitati partecipare non solo gli associati ma tutti gli imprenditori della provincia.

Da giugno 2021 sono diventate operative infatti le nuove direttive dell’Autorità Bancaria Europea (EBA) in materia di concessione e monitoraggio del credito a cui tutte le banche sono obbligate ad adeguarsi.

La nuova normativa, che riguarda tutte le attività imprenditoriali indipendentemente dalla loro dimensione e complessità organizzativa (quindi anche le microimprese), comporta un nuovo approccio nella valutazione del merito creditizio da parte degli istituti di credito. Nella fase istruttoria le banche devono ora attenersi a indicatori oggettivi elencati in maniera molto dettagliata dall’EBA.

Ma la novità principale per chi richiede un prestito riguarda la necessità di produrre un business plan con proiezioni finanziarie che delineino le prospettive di mercato e quindi la futura capacità di rimborso del finanziamento da parte dell’impresa. I soli dati storici quindi da soli non sono più sufficienti per ottenere credito.

Inoltre, nell’analisi che la banca deve condurre, deve essere inserita anche la valutazione dei fattori ambientali e l’impatto sul cambiamento climatico.

Per partecipare e per informazioni è possibile contattare l’Uisv al numero 019 85531 o via mail all’indirizzo ferrari.v@uisv.it.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.