Ampliamento

Cairo, finanziamento di 16mila euro dal Ministero per l’istituto Patetta: utilizzato per laboratori e digitale

Il fondo è reso possibile nell'ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale, il programma per l'innovazione della scuola italiana

Cairo Montenotte. Assegnato un finanziamento di oltre 16mila euro dal Miur alla sezione ITM (Tecnico Meccanico-Meccatronica) dell’Istituto d’Istruzione Superiore Federico Patetta di Cairo Montenotte, per la realizzazione di spazi laboratoriali e l’acquisto di strumenti digitali per l’insegnamento delle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

Il fondo è reso possibile nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale, il programma per l’innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale.

Il progetto di ampliamento del laboratorio di Pneumatica ed Elettropneumatica presentato dalla scuola cairese è infatti risultato tra gli assegnatari del relativo bando indetto dal Ministero. Il piano si propone di completare, attraverso l’acquisto mirato di una serie di kit funzionali di attrezzature elettropneumatiche, sensori e moduli programmabili (insieme a sistemi di cablaggio e alimentazione) il già funzionale laboratorio presente in istituto.

L’obiettivo del Patetta è quello di promuovere “il processo di crescita tecnologico dei ragazzi in sintonia con il sempre crescente grado di automazione acquisito negli ultimi anni dal tessuto produttivo della zona, avvicinando sempre di più gli studenti allo studio dei processi automatici e alla gestione dei segnali, attraverso un’efficace didattica laboratoriale – ha quindi convinto i vertici del Ministero e permetterà all’Istituto di acquistare una serie numerosa di sistemi per l’acquisizione e l’elaborazione dati, trasduttori, sensori e strumenti per la realizzazione di sistemi automatici” affermano dalla scuola cairese.

“L’istituto ha inoltre provveduto ad integrare ulteriormente anche un altro settore di fondamentale importanza per lo sviluppo della proposta formativa che interessa il disegno, la simulazione e la produzione meccanica. Sono state infatti rese disponibili dall’istituto 250 licenze del pacchetto Autodesk Fusion 360: una piattaforma software di modellazione 3D, CAD, CAM, basata sul cloud per la progettazione e la realizzazione di prodotti meccanici e non, e che rende ora possibile un approccio completo ed estremamente efficace alle tecniche di programmazione di macchine utensili” aggiungono.

Poi concludono: “Alla base dei successi dell’istituto Patetta in questo e in altri progetti vi è una didattica laboratoriale che, oltre a permettere e favorire l’acquisizione di competenze specifiche in campo tecnologico e industriale, risulta molto efficace da un punto di vista motivazionale. Grazie al lavoro di gruppo e alle strategie di Team building si possono infatti raggiungere grandi risultati didattici favorendo, allo stesso tempo, aspetti fondamentali come l’inclusività e l’integrazione dei soggetti più deboli”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.