Verso la fine

Andora, esito positivo per il collaudo per ponte di via Europa Unita

Il sindaco Demichelis: "Ci si avvia alla chiusura dei lavori"

Demichelis ponte via europa unita andora

Andora. Esito positivo per il collaudo del ponte di via Europa Unita, dopo i lavori di innalzamento. Un intervento del valore di un milione e 400mila euro che ha aumentato l’altezza delle pile di un metro e venti centimetri e ha completamente rifatto le campate con materiali moderni ed innovativi.

Quattro camion, del peso ciascuno di 40 tonnellate sono stati posizionati sul ponte dove i tecnici avevano messo dei sensori che per tutta la giornata hanno registrato che i movimenti della struttura fossero nella norma. Analizzati i dati, i tecnici hanno dato il via libera.

Ieri mattina, il sindaco di Andora, Mauro Demichelis ha presenziato al collaudo e ha fatto il punto con il dirigente dell’Area Tecnica architetto Paolo Ghione, sulle lavorazioni che dovranno essere ancora fatte prima di aprirlo alla circolazione delle auto e pedoni.

“Gli esiti positivi del collaudo avviano la chiusura dei lavori realizzati per eliminare una pericolosa zona a rischio esondazione – spiega Demichelis – L’impalcato è stato ricostruito con travi nuove, fatte in materiali innovativi e certificati che assicurano ad Andora un ponte nuovo che rispetta i requisiti di massima sicurezza. Lunedì inizieranno le lavorazioni per permettere la posa della guaina isolante, quindi si procederà con l’asfaltatura. Già in fase di ultimazione la finitura dei marciapiedi, delle ringhiere e delle aree di contorno. I tecnici mi hanno detto che questi lavori saranno completati entro una decina di giorni”.

L’opera è stata realizzata grazie a un contributo regionale da 1 milione 160mila euro, nell’ambito del Fondo Strategico Regionale insieme ai 240 mila euro messi a disposizione dalla casse comunali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.