Focus

A Varazze il convegno dedicato a “Deterioramento cognitivo, demenze… e non solo Alzheimer”

Riunirà esperti di fama nazionale ed internazionale

alzheimer

Varazze. Il 27 novembre si terrà la quarta edizione del convegno “Deterioramento cognitivo, demenze… e non solo Alzheimer”.

Consapevole delle grandi difficoltà con cui conviviamo ormai da quasi due anni, ma nello stesso tempo conscia dell’importanza di incontrarsi per un confronto diretto e non virtuale, la dottoressa Tiziana Tassinari, direttore della struttura complessa di neurologia di Pietra Ligure, ha voluto realizzare l’ormai consueto evento sul deterioramento cognitivo, nella impegnativa forma ibrida, consentendo sebbene in numero ridotto, l’accesso in presenza ad almeno una parte di partecipanti.

Un segnale di ritorno alla normalità o perlomeno della volontà di trovare compromessi che, sebbene difficili e faticosi da realizzare, ci diano la possibilità di crescere insieme.

L’evento, in forma ibrida, ovvero con la partecipazione in presenza di massimo 30 iscritti ma con la contemporanea trasmissione in videoconferenza live per tutti gli altri partecipanti, riunirà esperti di fama nazionale ed internazionale per discutere insieme il fenomeno universale dell’allungamento della vita media con conseguente processo di invecchiamento e possibile insorgere di una serie di malattie croniche neurodegenerative, che comportano deterioramento cognitivo e nelle forme più gravi di demenza.

Anche quest’anno accanto ai temi più tradizionali, come diagnosi, cura e prevenzione, sono stati inseriti temi particolari ma di grandissimo interesse e di grande attualità. Si parlerà di Aducanumab, farmaco di prossima immissione in commercio per la cura delle forme iniziali di Malattia di Alzheimer, ma anche dei 12 fattori di rischio modificabili per ridurre/ritardare l’insorgenza di demenza.

Si parlerà di digitalizzazione del sistema sanitario, che vede tra l’altro la Liguria tra le regioni meglio organizzate in tale senso e più competitive. E si parlerà anche di Intelligenza artificiale e robotica applicata all’assistenza delle persone anziane con deterioramento cognitivo.

Sarà un ingegnere, illustre professore dell’Università di Genova a intervenire sull’argomento e a illustrare le grandi potenzialità di questa branca. La tecnologia e la medicina al servizio del paziente, per consentire anche nelle condizioni più fragili la migliore qualità di vita possibile, salvaguardando in primis la dignità. Tra la Faculty, inoltre, importanti clinici liguri, ma anche ricercatori dell’Università di Genova, dell’Università Vita Salute San Raffaele di Milano, dell’Università di Perugia e dell’Università di Brescia.

Come sempre e nonostante le difficoltà del periodo, anche quest’anno un’importante occasione di incontro e confronto interdisciplinare e interregionale, credendo fermamente nella potenzialità della condivisione delle esperienze clinico scientifiche e quest’anno anche tecnologiche, quest’ultime al centro dell’attenzione per una Sanità meglio organizzata e più efficiente.
Auspicando di tornare per la prossima edizione a un evento tutto in presenza, cercheremo di rendere questa edizione quanto più interattiva e di facile fruibilità per tutti, sperando di contribuire a una sempre più efficace cura del malato.

Il convegno, aperto solo ad addetti del settore (massimo 100 partecipanti), si terrà in presenza per massimo 30 persone, a Varazze presso l’Hotel El Chico su Strada Romana 63 e contemporaneamente verrà trasmesso online in modalità sincrona tramite piattaforma www.medicalinkonline.it. Per entrambe le forme sarà necessaria l’iscrizione online. Per la partecipazione in presenza sarà richiesto Green Pass valido per tutta la durata dell’evento. Per maggiori informazioni contattare la dottoressa Gabriella Averame di Medicalink srl al numero cellulare 3497128800. Qui il programma completo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.