Parola al presidente

Soccer Borghetto, Andrea Ferrara: “Tutti i ragazzi stanno dando il 100%, con spirito battagliero e di sacrificio”

Nessun volo pindarico, per il momento: "Il nostro obiettivo è fare un campionato tranquillo"

Diano Marina. Dopo aver battuto, nell’ordine, Bragno, Veloce e Legino nel girone eliminatorio, il Soccer Borghetto ha vinto anche la quarta partita di Coppa Italia, col punteggio di 2 a 0 sul terreno della Golfo Dianese.

I biancorossi, pur senza schierare alcuni elementi, quali Piazza, Taku, Delmonte, hanno fornito un’ottima prestazione concedendo poco o nulla ad un’avversaria che, a sua volta, ha tenuto alcuni titolari a riposo. Concetto di ‘titolare’ che non piace al presidente Andrea Ferrara, il quale sottolinea l’importanza di tutti i suoi giocatori: “Abbiamo ventidue tesserati e sono tutti titolari, manteniamo la stessa linea con tutti. Noi siamo contenti di tutti: chi scende in campo la domenica sappiamo che dà il massimo e può fare bene. Fino ad ora sta andando tutto bene perché tutti i ragazzi stanno dando il 100%“.

Entrambe le reti portano la firma di Marco Carparelli, classe 1976, servito nella prima circostanza da Soldati, classe 2000, e nella seconda da Angelico, classe 2002. “Il mio e nostro capitano ci regala grandi soddisfazioni da cinque anni e i suoi gol portano dei punti pesanti a casa Soccer” dice con orgoglio il presidente.

In campionato, dopo cinque giornate, il Soccer Borghetto è solitario in seconda posizione. “Per come sono andate le prime cinque partite posso dire che per noi è girata bene – afferma Ferrara -, i ragazzi stanno meritando il secondo posto. Siamo una neopromossa ma il nostro motto è ‘testa bassa e pedalare’: ci alleniamo in un campo a nove e, voglio sottolinearlo, in terra battuta; sto cominciando a pensare che forse è la nostra forza perché comunque ci dà quello spirito battagliero e di sacrificio“.

Il presidente della società biancorossa, per ora, non “Il nostro obiettivo è fare un campionato tranquillo. Se si arriva alla quota salvezza prima possibile, poi quello che viene in più lo prendiamo. Però rimaniamo sempre sul discorso salvezza, perché siamo una piccola realtà, nata cinque anni fa, e abbiamo fatto dalla Seconda Categoria alla Promozione in quattro anni, quindi vogliamo mantenere la categoria”.

leggi anche
So
Quarti di finale
Coppa Italia di Promozione: il Soccer Borghetto si impone 2 a 0 sul campo della Golfo Dianese

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.