Primo provvedimento

Savona, spostamento parziale del mercato: Russo sospende la procedura per approfondire la richiesta

"Intendo subito applicare l'approccio che ho proposto nel programma/agenda elettorale"

Comune Savona municipio Palazzo Sisto piazza

Savona. Questa mattina, 22 ottobre, il sindaco di Savona Marco Russo ha incontrato il segretario generale e gli uffici per un confronto in merito alle note pervenute ieri da due associazioni di categoria, Fiva e Fipe, che chiedono di sospendere lo spostamento del mercato settimanale deliberato dall’amministrazione precedente. 

“Visto lo stato dell’arte, ho dato mandato al settore attività produttive di sospendere per il momento le operazioni di spostamento parziale del mercato – spiega Russo -, non soltanto in riscontro alle lettere pervenute dalle categorie ma anche e soprattutto perché ritengo opportuno effettuare nelle prossime settimane, insieme con la giunta, gli approfondimenti che richiede un tema così sentito dalla cittadinanza e dagli operatori, assai discusso in campagna elettorale”.

“Intendo subito applicare l’approccio che ho proposto nel programma/agenda elettorale: l’argomento va affrontato in modo globale, correlato agli obiettivi che la nuova amministrazione si pone in tema di viabilità e di sviluppo produttivo della città, ascoltando tutte le categorie coinvolte” conclude.

Più informazioni
leggi anche
Orsi Schirru
Promessa
Savona 2021, il centro destra: “Nei primi 100 giorni mercato settimanale in piazza del Popolo”
Mercato savona
Impegno
Savona 2021, Ravera (Sinistra per Savona): “Modifiche al mercato settimanale e nuovo piano del traffico”
Mercato savona
Progetti
Savona 2021, il mercato settimanale nei pensieri dei candidati: tutti pronti a spostarlo ancora
assembramenti mercato savona
Work in progress
Mercato settimanale a Savona, Di Padova rassicura: “Entro fine gennaio troveremo una soluzione condivisa”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.