Amaro

Savona Caporetto del centrodestra, la Lega: “Sbagliato apparentarsi, le scelte non condivise non pagano”

Ripamonti: "Niente giochi, si vince e si perde tutti insieme. Ora la sinistra non distrugga di nuovo la città"

Paolo Ripamonti

Savona. “A quanto pare la scelta di apparentarsi non ha pagato, dato che abbiamo preso meno voti di prima: a volte quando si fanno scelte non condivise i risultati non sono quelli sperati…“. E’ l’amara picconata del senatore della Lega Paolo Ripamonti al termine di un ballottaggio nel quale il centrodestra, nonostante le ambizioni di rimonta, si è ritrovato a fare i conti con un responso delle urne se possibile ancora più crudele di quello registrato al primo turno.

La scelta di apparentarsi con Luca Aschei per tentare di conquistare i voti del candidato di Andare Oltre (poco meno di 1000) era già stata al centro di alcune polemiche: il “prezzo da pagare” per la coalizione di centrodestra, infatti, era un seggio sicuro anche in caso di sconfitta. E a perdere un consigliere sarà, con tutta probabilità, proprio la Lega (anche se esiste ancora una piccola probabilità che tocchi invece a Fratelli d’Italia). Per questo il Carroccio si era da subito opposto all’apparentamento, ma senza esito.

Ma dove vanno cercate le cause di una disfatta obiettivamente imprevedibile nelle proporzioni? Nella scelta di apparentarsi, in un candidato sindaco da più parti ritenuto “debole” o nella litigiosità tra i partiti? “Secondo me nessuna delle tre, anche se ovviamente quando si perde le concause sono molte – risponde Ripamonti – Il dato sicuro è che in politica cercare di mettere a posto i conti non paga: è molto meglio fare come ha fatto la sinistra, ‘distruggere’ una città dal punto di vista finanziario, portarla sull’orlo della crisi e poi aspettare qualcuno come noi, che ha anteposto l’esigenza di risanare un bilancio prossimo al fallimento anche alla propria rielezione. Ora chi ha rischiato di far fallire Savona avrà l’obbligo di non farlo di nuovo“.

Anche sulle frattura interne alla coalizione, dopo le parole di Vaccarezza (“Ha tenuto solo il centro di Toti“), Ripamonti non le manda a dire: “Con il centrodestra in difficoltà a livello nazionale, bisogna riflettere. Di fronte a sconfitte come questa non c’è chi ha perso meno o ‘meglio’, c’è solo la sconfitta; così come quando si vince, come a Loano, si vince tutti insieme e per questo mi sono guardato bene dal rivendicare quella vittoria come una vittoria della Lega. Non serve giocare ad essere ‘migliori’ degli altri alleati”.

A Savona ha colpito il gesto di Schirru, che si è recato di persona da Russo per stringergli la mano e complimentarsi per la vittoria: “A ogni tornata elettorale la prima cosa da fare è congratularsi con chi vince, anche quando non sei tu – concorda il leghista – Ho chiamato Russo e gli ho augurato buon lavoro… ne avrà da fare un po’ meno di quello che è toccato a noi, dato che comunque gli abbiamo lasciato un bilancio risanato. Voglio ringraziare Angelo Schirru per l’impegno che ci ha messo in un momento non facile per Savona, il suo lavoro va rispettato come va rispettato il risultato elettorale che ha ottenuto”.

“Per quanto riguarda il futuro – conclude – buon lavoro ai ‘miei’ consiglieri comunali a Savona. Un complimento in particolare a Maurizio Scaramuzza e Andrea Frigerio per il risultato, così come ad Alfredo Remigio se dovesse riuscire a entrare in consiglio”.

leggi anche
Marco Russo Giovanni Toti
Sportivo
Savona 2021, Toti telefona a Russo: “Pronti ad affrontare insieme problemi e sfide del territorio”
Marco Russo eletto sindaco di Savona
Fair play
Savona, Schirru va a congratularsi con Russo: “La città ha deciso, farò opposizione collaborativa”
Vaccarezza
Delusione
Savona 2021, Vaccarezza: “Nel centrodestra tiene solo il centro di Toti”
Generica
Analisi
Savona 2021, Costa (Liguria Popolare): “Toti torni ad essere il presidente di tutti e non l’uomo di parte”
Comune Savona municipio Palazzo Sisto piazza
Commento
Grande Liguria: “Sconfitta dovuta alla gestione politica della maggioranza di questi 5 anni, non agli apparentamenti”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.