Punto di vista

Lockdown solo per i non vaccinati? Toti: “Strada da percorrere se la situazione Covid peggiorasse”

Il presidente guarda al modello austriaco

Centro riabilitazione post Covid Asl 3 toti

Liguria. “Se l’epidemia peggiora scatterà il lockdown solo per i non vaccinati, in Austria. In Italia per fortuna, grazie alla campagna vaccinale, all’estensione del green pass e al senso di responsabilità dimostrato dalla maggior parte degli italiani, la situazione Covid continua a migliorare. Ma se le cose dovessero andare diversamente, la strada intrapresa dall’Austria dovrà essere quella da percorrere per non bloccare un intero Paese che vuole ripartire”.

A scriverlo è il presidente della Liguria e cofondatore di Coraggio Italia Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

“Non vediamo la pandemia nello specchietto retrovisore, stiamo invece andando verso una pandemia dei non vaccinati – ha detto il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg -. Ai non vaccinati deve essere chiaro che non solo responsabili della loro salute, ma anche di quella degli altri. Non è ammissibile che il sistema sanitario venga sovracaricato per colpa degli indecisi e attendisti”.

Attualmente in Austria sono occupati 224 posti in terapia intensiva. Quando sarà raggiunta soglia 500 – così il nuovo provvedimento del governo – i non vaccinati non potranno più accedere a bar, ristoranti, eventi culturali e neanche a strutture sportive e quelle del tempo libero. Con 600 posti letto occupati in terapia intensiva i non vaccinati potranno lasciare casa solo per andare al lavoro e per motivi di prima necessità.

“A chi decide di non vaccinarsi ancora una volta è la scienza a rispondere con i numeri – prosegue il governatore ligure -. In Liguria nel mese di ottobre di quest’anno, rispetto ad ottobre del 2020, si osserva negli ospedali della nostra regione un calo di oltre 80% dei posti letto occupati in media intensità e un calo di oltre 70% dei posti letto occupati in terapia intensiva. Lo scorso anno eravamo in piena seconda ondata, con la nostra libertà personale limitata dalle restrizioni e con tante imprese economiche in difficoltà. Ora invece ci siamo riappropriati della nostra vita e ricominciamo a programmare il futuro. Non lo dico io ma lo dice la scienza: i vaccini stanno sconfiggendo la pandemia”.

In 24 ore sono cresciute anche le prenotazioni delle terze dosi nelle diverse categorie – ha aggiunto ancora il presidente Toti – con più di 1.700 persone che da ieri hanno preso appuntamento così come sono circa 1.200 le prenotazioni per le prime dosi effettuate negli ultimi 5 giorni. L’effetto green pass funziona ma soprattutto è importante capire quanto il vaccino sia l’unica arma per mettersi in sicurezza”.

Più informazioni
leggi anche
adulto e vaccinato toti
Confronto
Covid, Toti: “Rispetto ad ottobre 2020 negli ospedali -80% di ricoveri, il vaccino sconfigge la pandemia”
covid coronavirus tamponi
Bollettino
Covid, 69 nuovi casi: salgono a 68 i ricoverati, 13 sono gravi
Toti vaccino covid
Numeri
Vaccini Covid, Toti: “Quasi 3mila prenotati per terza dose, 200 per la prima. E’ un dato importante”
Manifestazione no green pass di sabato 23 ottobre
Battaglia
No green pass, duemila in piazza per la nuova protesta: slogan e concerto per la Costituzione
tampone covid
Bollettino
Covid, 62 nuovi positivi in Liguria: 17 persone ricoverate in Asl2

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.