Lettera al direttore

Analisi

Loano 2021, Franco: “Lista Lettieri costruita senza divieti e ripicche. La lista Piccinini si diceva civica ma aveva il Pd mimetizzato”

di Roberto Franco

Roberto Franco Loano

Il risultato delle recenti elezioni amministrative di Loano è ormai noto a tutti. Ma vorrei ugualmente fare un’analisi di quanto è successo.

In primo luogo si evince che il candidato sindaco Luca Lettieri ha ottenuto il primo posto su tutti i dieci seggi. Le preferenze dei candidati consiglieri sono nel complesso assolutamente favorevoli alla lista Lettieri. Occorre però capire come sono state costruite le liste: la lista Lettieri non è stata costruita con esclusioni, divieti e ripicche; mi risulta che non ci siano state polemiche tra i candidati benché gli stessi giungessero da aree politiche diverse e con noti problemi legati ad un area.

Voglio tornare alla lista Nuova Grande Loano. Come molti sanno il sottoscritto ha rappresentato il Partito Democratico per diversi mandati cercando di rappresentare il mondo della sinistra e del partito. Improvvisamente mi si è stato detto in modo chiaro che non mi avrebbero più candidato. La mia colpa era quella di essere troppo di sinistra e troppo legato al sindacato.

Passiamo ora ad analizzare il significato politico delle recenti amministrative politiche loanesi.

Abbiamo avuto la conferma del fatto che il Movimento 5 Stelle a Loano è inesistente. Ma con profonda amarezza noto che anche il Partito Democratico lo sta raggiungendo: a livello nazionale il Pd dà chiari segnali di ripresa, a Loano, in netta controtendenza, sta poco dignitosamente crollando.

Quale futuro il PD loanese alla luce delle recenti strategie poste in essere?

La mancanza di una strategia porterà il Partito all’estinzione a livello locale; questo, ovviamente, se non dovessero essere fatte scelte che guardino lontano, nell’interesse di una Grande Sinistra.

La lista Nuova Grande Loano non ha nemmeno menzionato che al suo interno vi fossero iscritti al Pd, quasi se ne vergognasse. A Loano si è verificato una sorta di mimetismo politico: il Pd si è “camaleonticamente” nascosto in una lista che dichiaratamente non voleva la politica alle amministrative ma pensava di vincere facendone a meno. I voti del Pd sono stati di fatto congelati in quanto gli elettori non hanno gradito questa lista che non voleva la politica.

Personalmente credo che il Pd dovrebbe sempre partecipare alle amministrative della nostra Loano senza nascondersi.

Roberto Franco

leggi anche
Generico ottobre 2021
Conosciamola meglio
“Io, volontaria con i migranti premiata dagli elettori”: a Loano Francesca Munerol vince perdendo

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.